Gestione del Denaro, acquisti compulsivi.

Montecorice64

Member
Utente
Iscritto dal:
12 Dicembre 2018
Messaggi
211
Punteggio
16
Buongiorno a Buon Natale a tutti.
Apro questo topic e voglio letteralmente DISTACCARLO da quello dove si parla di psicologia.
Sopratutto a Natale, ho notato il fatto che molte persone, incluso naturalmente il sottoscritto, comprano articoli come non ci fosse un domani.
Mettiamo Amazon, mettiamo il Black Friday, mettiamo offerte che vengono fatte sugli store online di Microsoft e Sony, mettiamo regali da fare agli altri, nel mio caso mai molto dispendiosi...ma la domanda è, anzi le domande sono.
1) Perchè compriamo questi articoli? Sono davvero necessari?
2) Compriamo cose per "apparire" agli occhi degli altri, o per noi stessi?

Rispondo io per primo.

1) A Natale ho comprato un paio di occhiali della Persol, prezzo 160 euro, i miei ex occhiali avevano 2 anni e mezzo di vita e giustamente erano un pò usurati, quindi acquisto giustificato a mio avviso. Mission Impossible Fallout, 14 euro sullo store di MS, acquisto per me giustificatissimo.
2) Playstation VR, pagato 220 euro con videocamera e RE7, acquisto dovuto più che altro alle festività, non dico che non mi piaccia, ma forse quei soldi era meglio che li risparmiavo per altre occasioni....idem altre cose che ho comprato tra qui i libri, non sono un grande lettore, leggo 4-5 libri in un anno, e solo se l'argomento mi interessa e naturalmente deve essere scritto bene, ad esempio, il libro di Totti per me è un acquisto intelligente, scritto bene e che ha avuto grandi recensioni, i libri di Lilli Gruber o di Raffaele Morelli, con tutto il rispetto, meglio se rimanevano sugli scaffali delle librerie.


Passo a voi la palla.
 

arkady18

ViceWebmaster
Staff Forum
ViceWebmaster
Amministratore
Iscritto dal:
31 Marzo 2018
Messaggi
2.106
Punteggio
63
Codice Amico Switch
5612-9557-9596
La discussione è stata validata. Discutete liberamente.
 

AnérCasval

Tell me God are you punishing me?
Utente
Iscritto dal:
1 Aprile 2018
Messaggi
2.445
Punteggio
48
Età
31
Località
Abel City
Codice Amico Switch
2474-9942-7014
Codice Amico 3DS
3007-9349-0709
PSN ID
Oni Core
Xbox Gamertag
ShadowGeminorum
Steam ID
Shadow Gemini
Buongiorno a Buon Natale a tutti.
Apro questo topic e voglio letteralmente DISTACCARLO da quello dove si parla di psicologia.
Sopratutto a Natale, ho notato il fatto che molte persone, incluso naturalmente il sottoscritto, comprano articoli come non ci fosse un domani.
Mettiamo Amazon, mettiamo il Black Friday, mettiamo offerte che vengono fatte sugli store online di Microsoft e Sony, mettiamo regali da fare agli altri, nel mio caso mai molto dispendiosi...ma la domanda è, anzi le domande sono.
1) Perchè compriamo questi articoli? Sono davvero necessari?
2) Compriamo cose per "apparire" agli occhi degli altri, o per noi stessi?

Rispondo io per primo.

1) A Natale ho comprato un paio di occhiali della Persol, prezzo 160 euro, i miei ex occhiali avevano 2 anni e mezzo di vita e giustamente erano un pò usurati, quindi acquisto giustificato a mio avviso. Mission Impossible Fallout, 14 euro sullo store di MS, acquisto per me giustificatissimo.
2) Playstation VR, pagato 220 euro con videocamera e RE7, acquisto dovuto più che altro alle festività, non dico che non mi piaccia, ma forse quei soldi era meglio che li risparmiavo per altre occasioni....idem altre cose che ho comprato tra qui i libri, non sono un grande lettore, leggo 4-5 libri in un anno, e solo se l'argomento mi interessa e naturalmente deve essere scritto bene, ad esempio, il libro di Totti per me è un acquisto intelligente, scritto bene e che ha avuto grandi recensioni, i libri di Lilli Gruber o di Raffaele Morelli, con tutto il rispetto, meglio se rimanevano sugli scaffali delle librerie.


Passo a voi la palla.
1) Soul Of Chogokin GX 77 Gipsy Danger 209 euro
2) Optimus Prime JJ01 71,98
3) Bumblebee Masterpiece 69,92
4)Shin Mazinger Zero Vol. 1 al 9 42 euro
6) Monster Hunter Generations Ultimate 20,98
7)Pacif Rim la rivolta 17,36
Potrei mettere un mare di roba nel solo mese di dicembre. Riguardo la prima domanda, è sicuramente "NO", nulla di questo è necessario sopratutto se poi sei uno che colleziona agli occhi di terzi statue, action figures di personaggi ed altro sono bambinate. Lo stesso vale per manga e videogiochi, quindi nel complesso nulla é assolutamente indispensabile. Il vero problema sta alla base della persona che compra: nel mio caso, perché mi piace avere fisicamente eventuali personaggi o gadget di una determinata serie, dall'altra parte però, questa cosa di comprare distoglie la mia attenzione da pensieri come lo stare da solo. Ma questo "allontanamento" dura relativamente poco, salvo poi chiedersi a cosa serva, se poi quello che hai non viene apprezzato da chi magari ha la tue stesse passioni. Inoltre, chi cerca di apparire spendendo soldi, lo fa sopratutto acquistando roba come orologi, vestiti, scarpe, smartphone, senza effettivamente averne bisogno ma che sopratutto potrebbero avere usi veramente limitati se il soggetto non è competente in ciò che acquista( parlo sopratutto di quelli che comprano tablet, e smartphone, da mille mila euro solo per sfoggiarli e poi si limitano ad usarli per chiamare o inviare messaggi). E' tutto relativamente soggettivo, ma nella realtà nulla è indispensabile. Quando vedo la mia roba, a volte, penso cosa ne sarà di queste cose se dovesse succedermi qualcosa o quando non ci sarò più, visto che non ho nipoti o figli.
 

Yuuko2

Currently bored
Utente
Iscritto dal:
1 Aprile 2018
Messaggi
108
Punteggio
28
Località
Versilia
Non solo compro giochi compulsivamente... Ho anche il difetto di intimidirmi quando ce li ho di fronte. :asd: AIUTO
Non so bene come spiegarlo. Compro un gioco, sento che lo giocherei molto volentieri, vedo uno youtuber a caso parlarne bene, è divertente e mi fa venire l'hype, poi finito di scaricare non lo apro nemmeno. :asd: :suicide:
Ora mi ritrovo con una ventina di titoli in backlog, PAGATI, quindi sento pure il dovere morale di consumarne l'essenza, e mi agito ancora di più.
Almeno quando pirato qualcosa, se non mi piace, disinstallo e via. :o_owave: A chi si rivede.
 

Montecorice64

Member
Utente
Iscritto dal:
12 Dicembre 2018
Messaggi
211
Punteggio
16
Non solo compro giochi compulsivamente... Ho anche il difetto di intimidirmi quando ce li ho di fronte. :asd: AIUTO
Non so bene come spiegarlo. Compro un gioco, sento che lo giocherei molto volentieri, vedo uno youtuber a caso parlarne bene, è divertente e mi fa venire l'hype, poi finito di scaricare non lo apro nemmeno. :asd::suicide:
Ora mi ritrovo con una ventina di titoli in backlog, PAGATI, quindi sento pure il dovere morale di consumarne l'essenza, e mi agito ancora di più.
Almeno quando pirato qualcosa, se non mi piace, disinstallo e via. :o_owave: A chi si rivede.
Ti sei spiegato benissimo....a me capitava la stessa cosa, però con i libri.
Vado leggermente offtopic, fino a 2 anni fà, ovvero a 31 anni suonati non sapevo cosa volesse dire la parola cultura, fin quando, studiando il francese capii che una persona doveva essere mediamente preparata (sto pensando a 34 anni di andare all'Università)....così cominciai a comprare libri, sponsorizzati spesso dai social...peccato che su 10 libri, ne leggessi a malapena 2, massimo 3, alla fine ho capito che il problema è che: 1) Non è detto che dietro a un grande giornalista, una grande attrice, un grande atleta, ci sia sempre un grande scrittore. 2) Se pensiamo che ci sono in giro i libri di: Fedez, Corona, Schettino, Icardi ecc ecc mi viene il ribrezzo. Adesso compro SOLO libri dove ovviamente conosco il soggetto interessato, conosco più o meno bene il giornalista in questione che lo scrive e leggo un sacco di recensioni online.
Ad esempio adesso sto leggendo: "Il mio Alì" di Gianni Minà(amo la boxe e l'ho praticata per 3 anni), regalatomi al compleanno dei 30 anni e mai letto....e per il 2 gennaio Amazon mi recapiterà l'ultimo libro su Francesco Totti. (di cui ho letto un gran bene)
Il mio consiglio è quello di giocare un gioco per volta, max 2 proprio, se parliamo di giochi single player, io così sto facendo e dato che sono abbonato a: xbox live, xbox game pass e playstation plus, comprerò pochissimo da qua a marzo/aprile, nonostante tanti titoli in uscita molto interessanti.
 
Ultima modifica:

Montecorice64

Member
Utente
Iscritto dal:
12 Dicembre 2018
Messaggi
211
Punteggio
16
1) Soul Of Chogokin GX 77 Gipsy Danger 209 euro
2) Optimus Prime JJ01 71,98
3) Bumblebee Masterpiece 69,92
4)Shin Mazinger Zero Vol. 1 al 9 42 euro
6) Monster Hunter Generations Ultimate 20,98
7)Pacif Rim la rivolta 17,36
Potrei mettere un mare di roba nel solo mese di dicembre. Riguardo la prima domanda, è sicuramente "NO", nulla di questo è necessario sopratutto se poi sei uno che colleziona agli occhi di terzi statue, action figures di personaggi ed altro sono bambinate. Lo stesso vale per manga e videogiochi, quindi nel complesso nulla é assolutamente indispensabile. Il vero problema sta alla base della persona che compra: nel mio caso, perché mi piace avere fisicamente eventuali personaggi o gadget di una determinata serie, dall'altra parte però, questa cosa di comprare distoglie la mia attenzione da pensieri come lo stare da solo. Ma questo "allontanamento" dura relativamente poco, salvo poi chiedersi a cosa serva, se poi quello che hai non viene apprezzato da chi magari ha la tue stesse passioni. Inoltre, chi cerca di apparire spendendo soldi, lo fa sopratutto acquistando roba come orologi, vestiti, scarpe, smartphone, senza effettivamente averne bisogno ma che sopratutto potrebbero avere usi veramente limitati se il soggetto non è competente in ciò che acquista( parlo sopratutto di quelli che comprano tablet, e smartphone, da mille mila euro solo per sfoggiarli e poi si limitano ad usarli per chiamare o inviare messaggi). E' tutto relativamente soggettivo, ma nella realtà nulla è indispensabile. Quando vedo la mia roba, a volte, penso cosa ne sarà di queste cose se dovesse succedermi qualcosa o quando non ci sarò più, visto che non ho nipoti o figli.
Ho capito il senso del tuo messaggio, però bisogna fare dei distinguo. Se una persona volesse comprare solo cose indispensabili...l'economia mondiale collasserebbe domani mattina. Cioè. oddio, tu quelle cose mica le hai rubate, le hai pur sempre comprate tu! Il discorso secondo me da fare è un'altro. Se tu noti che compri cose per riempire "dei vuoti" li a mio avviso c'è un problema di fondo, sta a te capire qual'è, oppure se vedi che spendi troppi soldi per poi dopo magari pentirtene....per la condivisione guarda....W questo forum, io se parlo sui social o sui maggiori forum italiani litigo ogni 3 commenti, lasciamo stare :)
Sul punto numero 2, per vicende strettamente personali, ho conosciuto persone che ostentavano un sacco i loro beni, io ho la fortuna di non farmi mancare nulla nei limiti delle possibilità, ma alcuni atteggiamenti oggettivamente danno fastidio.
Io ho visto gente risparmiare anche sulle cose più essenziali per comprarsi l'Iphone nuovo l'anno successivo....poi magari girano con le toppe sui pantaloni e hanno un pc vecchio di 10 anni che a malapena si accende.
Il discorso secondo me è condurre una vita, economicamente parlando, parallela alla nostra realtà e soddisfare i nostri bisogni alla stessa maniera. Io a luglio ho speso 1000 euro per un Iphone X, ho capito di aver fatto una spesa sbagliata, perchè l'Iphone X è per chi guadagna 3000-4000 euro al mese, non per chi và avanti con contratti a progetto ed è aiutato da mamma e papà economicamente. Per esempio io tendo ad equilibrare sempre tutto: vestiti, videogames, tecnologia in generale, per esempio il Samsung S9 Plus ora da me costa 490 euro.....ecco quella somma anche se alta sarebbe pure sacrificabile, ma 1000 euro nella maniera più assoluta no.

Spendere troppi soldi, in relazioni ai propri incassi complessivi, ostentare, sono cose sbagliate che a volte portano le persone...da me si dice...." a capo sotto " cioè senza una lira tradotto in italiano.
Insomma concludo dicendo che i soldi vanno "gestiti", vale per Bill Gates, vale per il presidente di Amazon, come per qualsiasi pinco pallino.
 

AstroMaSSi

Member
Utente
Iscritto dal:
3 Aprile 2018
Messaggi
689
Punteggio
18
Io mi sono dato un limite, compravo troppa roba (soprattutto libri e videogiochi) che si accumulavano. Adesso riesco a star dietro al backlog anche se qualcosa non lo completo (di solito perché scopro non essere totalmente di mio gradimento). A dicembre per esempio ho preso solo un libro e qualche VG che sto giocando.
 

Montecorice64

Member
Utente
Iscritto dal:
12 Dicembre 2018
Messaggi
211
Punteggio
16
Io mi sono dato un limite, compravo troppa roba (soprattutto libri e videogiochi) che si accumulavano. Adesso riesco a star dietro al backlog anche se qualcosa non lo completo (di solito perché scopro non essere totalmente di mio gradimento). A dicembre per esempio ho preso solo un libro e qualche VG che sto giocando.
Esattamente quello che avevo io, a gennaio esce tanta roba, sopratutto VG, siccome ho molto da giocare, proverò a non comprare nulla....vediamo se ci riesco.
 

Rinocerondine

Amministratore
Staff Forum
Amministratore
Iscritto dal:
1 Aprile 2018
Messaggi
1.009
Punteggio
38
Di sicuro non lo ha scritto "di sua mano", ma anche fosse scritto dal miglior scrittore del mondo, non lo leggerei manco sotto tortura.
Un libro su Fedez scritto da Dostoevskij lo leggerei.
Pomperebbe all'inverosimile il dramma esistenziale di essere un rapper adatto a under 16 commercialissimi e sposato a un fenomeno mediatico di YouTube.
Sicuramente dedicherebbe un intero capitolo al pacchianissimo matrimonio, con tanto di analessi sulle drammatiche fasi dell'organizzazione.
J-Ax ovviamente sarebbe l'antagonista.
 

Montecorice64

Member
Utente
Iscritto dal:
12 Dicembre 2018
Messaggi
211
Punteggio
16
Un libro su Fedez scritto da Dostoevskij lo leggerei.
Pomperebbe all'inverosimile il dramma esistenziale di essere un rapper adatto a under 16 commercialissimi e sposato a un fenomeno mediatico di YouTube.
Sicuramente dedicherebbe un intero capitolo al pacchianissimo matrimonio, con tanto di analessi sulle drammatiche fasi dell'organizzazione.
J-Ax ovviamente sarebbe l'antagonista.
Mha, non conosco l'autore....mi fido della tua parola, non capisco come una ragazza bella come quella possa mettersi con un tizio del genere, l'unica spiegazione è che hanno la stessa testa, tutto si può dire di Fedez tranne che sia bello.
 

Montecorice64

Member
Utente
Iscritto dal:
12 Dicembre 2018
Messaggi
211
Punteggio
16
Aggiorno questo topic dopo circa 1 mese e mezzo dall'ultimo mio messaggio....
Allora io penso che viviamo nell'era del consumismo, ci vogliono far credere che per essere felice "DEVI" comprare questo, sennò sei uno sfigato o un poveraccio...
Il Consumismo lo abbiamo nel campo della tecnologia, delle automobili, dei beni di lusso in generale ecc ecc
La cosa più naturale da fare, sembrerà scontata, ma è avere equilibrio in tutto.
La gente non è più come 30-40 anni fà: famiglia, figli/moglie, casa, lavoro.
Oggi tutti vivono un pò alla loro maniera.
Ho conosciuto gente che si veste con i panni usati e ha visitato mezzo mondo, come conosco gente sposata con figli che vive in casa affitto e spende soldi in stupidaggini, conosco gente che si fà la Mercedes e rinuncia davvero a tutto, coppie che spendono 3000 euro al mese di locali (!!!!)
Io ragiono così.
Non spendo soldi in caxxate, cose che sò che poi non mi serviranno a una cippa, volevo comprare per il mio compleanno lo Switch di Nintendo, ma mi chiedo che senso abbia spendere 300 euro per una console che ha 4 giochi in croce quando ho già Xbox One e Play 4.
I soldi secondo me, quando si hanno vanno spesi, ragiono da single eh! Nel senso, ho 200 euro!? Li spendo in quello che io ritengo più opportuno.
Non è che li racimolo per 6 mesi per poi comprarmi qualcosa e per 6 mesi non vado manco al bar, non sò se mi sono spiegato.
Ad esempio, in estate ho una piccola attività di famiglia, o mi faccio il viaggio in Giappone, o cambio il PC con uno di fascia alta, potrei fare entrambe le cose ma non mi và di fare grande economia per 9-12 mesi e fare entrambe le cose.
 
Ultima modifica:

DandoMS

"Mi sa che gioco un pò..." Cit. dal 1997
Utente
Iscritto dal:
2 Ottobre 2018
Messaggi
141
Punteggio
16
Età
31
Località
Sardegna
PSN ID
DandoMS
Io per quanto riguarda i videogiochi faccio così:

  • mi sono messo come budget (tranne proprio i giochi che adoro) 25€ per singolo gioco. Non compro mai al dayone in quanto, a parte che 70 euro non me li posso permettere per un solo videogioco, sarebbe inutile comprare un gioco ora se poi lo giocherò fra 3-4 o anche 6 mesi(ho un backlog abbastanza esteso e ben poco tempo libero), quando quindi sarà già sceso di prezzo.
  • ho molta pazienza ormai, non esistono giochi per cui sbavo così tanto da volerli giocare subito appena usciti, forse ma dico forse potrebbe accadere col remake di FF7 ma dipenderà dalle prossime notizie. Un esempio è stato RDR2, ogni giorno cercavo offerte per prenderlo almeno sotto i 50, alla fine me l'hanno regalato per natale.
  • sul digitale compro solo tramite il portafoglio ricaricato con le card vendute da presstart, dove quella da 20€ la paghi 18 e quella da 35 la paghi 30,50, alla lunga il risparmio c'è.
  • sempre sullo store compro solo se becco proprio un grosso sconto su un gioco che comunque da li a breve giocherò.
 
Ultima modifica:

Montecorice64

Member
Utente
Iscritto dal:
12 Dicembre 2018
Messaggi
211
Punteggio
16
Io per quanto riguarda i videogiochi faccio così:

  • mi sono messo come budget (tranne proprio i giochi che adoro) 25€ per singolo gioco. Non compro mai al dayone in quanto, a parte che 70 euro non me li posso permettere per un solo videogioco, sarebbe inutile comprare un gioco ora se poi lo giocherò fra 3-4 o anche 6 mesi(ho un backlog abbastanza esteso e ben poco tempo libero), quando quindi sarà già sceso di prezzo.
  • ho molta pazienza ormai, non esistono giochi per cui sbavo così tanto da volerli giocare subito appena usciti, forse ma dico forse potrebbe accadere col remake di FF7 ma dipenderà dalle prossime notizie. Un esempio è stato RDR2, ogni giorno cercavo offerte per prenderlo almeno sotto i 50, alla fine me l'hanno regalato per natale.
  • sul digitale compro solo tramite il portafoglio ricaricato con le card vendute da presstart, dove quella da 20€ la paghi e quella da 35 la paghi 30,50, alla lunga il risparmio c'è.
  • sempre sullo store compro solo se becco proprio se becco un grosso sconto su un gioco che comunque da li a breve giocherò.
Sui giochi fai un ragionamento davvero perfetto, dovrei fare così anch'io.
Non riesco alle volte e compro a prezzo pieno giochi che poi gioco 3-4 mesi dopo, anche perchè i giochi da giocare al Day One sono davvero pochi, in un anno ce ne saranno 4-5 forse.

Sul resto io spendevo soldi in un sacco di cavolate, adesso prendo poche cose ma utili, potevo comprare tra pochi giorni lo Smartwatch di Samsung, preferisco aspettare 1 mese e farmi l'Apple Watch, preferisco in estate farmi il MAC da 1400 euro e non un Acer o un Lenovo da 900, perchè il MAC poi mi durerà 4-5 anni e i prodotti Apple almeno per me sono insuperabili, ho tolto tra le cose futili, alcuni abbonamenti che avevo che mi portavano a pagare qualcosa come 60 euro al mese, adesso ne pago 40.
Lo stesso principio lo applico ai vestiti, alle scarpe, meglio 1 cosa di qualità che non 5 discrete, spese extra come uscite 0 assoluto.Viaggi, sono 4 anni che viaggio:2015-praga-2016-parigi-2017-marsiglia-2018-londra/southampton...mi fermo un paio di anni mi sà. Vita sociale al momento scarsa ma non me ne frega più di tanto, ho altre priorità, tra poco aggiornerò il topic nella situazione "psicologia.
 

Montecorice64

Member
Utente
Iscritto dal:
12 Dicembre 2018
Messaggi
211
Punteggio
16
Ieri sera ho fatto una cosa di cui vado molto orgoglioso.
Potevo comprare Samsung Galaxy Sport, invece non l'ho fatto.
Aspetterò fine marzo per comprare Apple Watch 4.
Da ignorante in materia, mi hanno detto dei problemi di compatibilità del Samsung Galaxy Sport con l'Iphone, senza contare che Apple Watch 4 è di gran lunga migliore, sotto tutti i punti di vista.

Diciamo che sono orgoglioso di me, sono una persona molto autocritica con se stessa, forse troppo, se lo compravo non ammazzavo nessuno, ma ho preferito dare un acconto ad Euronics e saldare il tutto a fine marzo e prendermi il migliore, un prodotto che userò credo per un paio di anni.

Per la cronaca Apple Watch 4, corona da 44 mm, cinturino nero in plastica e modello senza sim virtuale, costo 470 euro.
 

AstroMaSSi

Member
Utente
Iscritto dal:
3 Aprile 2018
Messaggi
689
Punteggio
18
Ieri sera ho fatto una cosa di cui vado molto orgoglioso.
Potevo comprare Samsung Galaxy Sport, invece non l'ho fatto.
Aspetterò fine marzo per comprare Apple Watch 4.
Da ignorante in materia, mi hanno detto dei problemi di compatibilità del Samsung Galaxy Sport con l'Iphone, senza contare che Apple Watch 4 è di gran lunga migliore, sotto tutti i punti di vista.

Diciamo che sono orgoglioso di me, sono una persona molto autocritica con se stessa, forse troppo, se lo compravo non ammazzavo nessuno, ma ho preferito dare un acconto ad Euronics e saldare il tutto a fine marzo e prendermi il migliore, un prodotto che userò credo per un paio di anni.

Per la cronaca Apple Watch 4, corona da 44 mm, cinturino nero in plastica e modello senza sim virtuale, costo 470 euro.
Io sono appassionato di orologi analogici, ma sono sicuro che sarà un ottimo acquisto.
 

Montecorice64

Member
Utente
Iscritto dal:
12 Dicembre 2018
Messaggi
211
Punteggio
16
Io sono appassionato di orologi analogici, ma sono sicuro che sarà un ottimo acquisto.
Io preferisco gli orologi classici, ho un Daniel Wellington preso giusto un anno fà, orologio molto classico pagato 200 euro.
Ti confesso la verità, avrei preferito un orologio classico, però di maggior prestigio rispetto a quello da me precedentemente citato, ne vidi alcuni a 400 euro molto belli, ma la smania di Smartwatch ha preso anche me, e trattandosi di un prodotto Apple sicuramente sarà una bella spesa.
 
Top