Inquinamento e riscaldamento globale

cima99

Emerald Guardian
Utente
Iscritto dal:
3 Aprile 2018
Messaggi
138
Mi Piace
0
Punteggio
16
#1
Buonasera,
apro un 3d di discussione e di aggiornamento sulla questione dell'inquinamento e del riscaldamento globale: quali sono le prospettive per il pianeta, e per il genere umano, nel medio e lungo termine? Siete preoccupati? Credete al Global Warming o pensate siano preoccupazioni eccessive?
Parliamone.

Nel frattempo, qualche link, di vario genere
Pacifico: l'isola di plastica è sempre più enorme. "Una massa di spazzatura grande tre volte la Francia"
What is global warming?
Inquinamento killer: colpevole di una morte su sei
Earth Overshoot Day, il 2 agosto già finite le risorse della Terra per il 2017. E ogni anno va peggio - Il Fatto Quotidiano
scioglimento dei ghiacci - Focus.it
 

theskorpion

Member
Utente
Iscritto dal:
5 Aprile 2018
Messaggi
312
Mi Piace
0
Punteggio
16
Codice Amico 3DS
5301 - 4025 - 5921
#3
E' un problema reale e da non sottovalutare, ma credo vi siano davvero poche soluzioni in merito.

Cambiare, in qualche modo, le cose significherebbe soltanto intaccare i profitti di determinate attività.
Credo che al mondo non vi sia un reale interesse nel risolvere tale problema e, molto probabilmente, tra qualche centinaio di anni si raggiungerà davvero un punto di non ritorno per l'essere umano.
 

matte_crash

Collaboratore
Collaboratore
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
485
Mi Piace
0
Punteggio
16
Età
25
#6
Per come la vedo io purtroppo questa situazione sara rattoppabile soltanto con il passaggio ad una fonte energetica più pulita, di getto mi viene da pensare alla fusione nucleare, anche se stiamo parlando di una fonte energetica ancora nel pieno della ricerca.
 

Jeanne

New Member
Utente
Iscritto dal:
5 Aprile 2018
Messaggi
38
Mi Piace
0
Punteggio
6
#8
Al dì la del riscaldamento globale, ci sono molte altre cose di cui preoccuparsi in merito all'ambiente, per esempio delle dei cumuli di rifiuti estesi non so quante centinaia di migliaia di km quadrati nell'Oceano Pacifico. Penso che un modo per creare tecnologie poco impattanti sull'ambiente ci sia, ma oltre a questo il cambiamento deve venire anche da noi. Per esempio, finché ci sono persone che gettano i rifiuti nella strada o che vandalizzano i beni pubblici dubito che le cose possano cambiare :(
 

cima99

Emerald Guardian
Utente
Iscritto dal:
3 Aprile 2018
Messaggi
138
Mi Piace
0
Punteggio
16
#9
Al dì la del riscaldamento globale, ci sono molte altre cose di cui preoccuparsi in merito all'ambiente, per esempio delle dei cumuli di rifiuti estesi non so quante centinaia di migliaia di km quadrati nell'Oceano Pacifico. Penso che un modo per creare tecnologie poco impattanti sull'ambiente ci sia, ma oltre a questo il cambiamento deve venire anche da noi. Per esempio, finché ci sono persone che gettano i rifiuti nella strada o che vandalizzano i beni pubblici dubito che le cose possano cambiare :(
Sì certo per questo ho messo sia l'inquinamento, sia il riscaldamento globale nello stesso topic.
 

theskorpion

Member
Utente
Iscritto dal:
5 Aprile 2018
Messaggi
312
Mi Piace
0
Punteggio
16
Codice Amico 3DS
5301 - 4025 - 5921
#10
Per l'inquinamento probabilmente sì; per il riscaldamento globale ho alcuni dubbi
Direi che vanno di pari passo, ma tempo fa lessi un articolo in cui vi era scritto che il buco dell'ozono aveva subito un restringimento.

Credo, comunque, ma non ho fonti che avvalorino la mia tesi, che la Terra, almeno dal punto di vista climatico, trovi un equilibrio autonomamente.
 

cima99

Emerald Guardian
Utente
Iscritto dal:
3 Aprile 2018
Messaggi
138
Mi Piace
0
Punteggio
16
#11
Direi che vanno di pari passo, ma tempo fa lessi un articolo in cui vi era scritto che il buco dell'ozono aveva subito un restringimento.

Credo, comunque, ma non ho fonti che avvalorino la mia tesi, che la Terra, almeno dal punto di vista climatico, trovi un equilibrio autonomamente.
Sì il buco dell'ozono sì, come seguito delle decisioni del Protocollo del Montreal del 1987 (mi pare) volto a diminuire le emissioni di CFC. Se non sbaglio entro il 2050 dovrebbe essere totalmente riassorbito
La terra sicuramente saprà riequilibrarsi: che gli umani possano adattarsi non è detto
 

theskorpion

Member
Utente
Iscritto dal:
5 Aprile 2018
Messaggi
312
Mi Piace
0
Punteggio
16
Codice Amico 3DS
5301 - 4025 - 5921
#12
Sì il buco dell'ozono sì, come seguito delle decisioni del Protocollo del Montreal del 1987 (mi pare) volto a diminuire le emissioni di CFC. Se non sbaglio entro il 2050 dovrebbe essere totalmente riassorbito
La terra sicuramente saprà riequilibrarsi: che gli umani possano adattarsi non è detto
Grazie per l'informazione, non ero a conoscenza di questa stima.

Difatti, qualche post più su, parlavo proprio di punto di non ritorno per l'essere umano.
La natura, come ha ampiamente dimostrato la fauna che ha ripopolato la zona di alienazione attorno a Chernobyl, riesce sempre a trovare un equilibrio e, nel succitato caso specifico, almeno secondo alcune fonti abbastanza attendibili, ad adattarsi meglio in assenza dell'uomo.
 

cima99

Emerald Guardian
Utente
Iscritto dal:
3 Aprile 2018
Messaggi
138
Mi Piace
0
Punteggio
16
#13
Grazie per l'informazione, non ero a conoscenza di questa stima.

Difatti, qualche post più su, parlavo proprio di punto di non ritorno per l'essere umano.
La natura, come ha ampiamente dimostrato la fauna che ha ripopolato la zona di alienazione attorno a Chernobyl, riesce sempre a trovare un equilibrio e, nel succitato caso specifico, almeno secondo alcune fonti abbastanza attendibili, ad adattarsi meglio in assenza dell'uomo.
Sì vedendo anche l'area di Cernobyl- Pripyat così sembrerebbe. Probabilmente, con la tecnologia, ci riuscirebbe anche l'uomo, ma con molte meno di 7 miliardi di persone
 

theskorpion

Member
Utente
Iscritto dal:
5 Aprile 2018
Messaggi
312
Mi Piace
0
Punteggio
16
Codice Amico 3DS
5301 - 4025 - 5921
#14
Sì vedendo anche l'area di Cernobyl- Pripyat così sembrerebbe. Probabilmente, con la tecnologia, ci riuscirebbe anche l'uomo, ma con molte meno di 7 miliardi di persone
Che intendi per tecnologia, in tal senso?
 

theskorpion

Member
Utente
Iscritto dal:
5 Aprile 2018
Messaggi
312
Mi Piace
0
Punteggio
16
Codice Amico 3DS
5301 - 4025 - 5921
#16
Tecnologia per creare ambienti climatizzati, colture interne, strutture che possano permettere di vivere anche in condizioni ambientali difficili
Classico scenario post apocalittico, insomma, ma è qui la differenza sostanziale: la natura restante troverebbe il modo di vivere, noi, nella migliore delle ipotesi, di sopravvivere.
 

cima99

Emerald Guardian
Utente
Iscritto dal:
3 Aprile 2018
Messaggi
138
Mi Piace
0
Punteggio
16
#17
Classico scenario post apocalittico, insomma, ma è qui la differenza sostanziale: la natura restante troverebbe il modo di vivere, noi, nella migliore delle ipotesi, di sopravvivere.
Sì, certamente. Ma da quello che penso e vedo io, non siamo distanti in termini di apocalisse (parlo sul periodo storico, quindi parliamo magari di qualche secolo), a meno che non si inverta il trend
 
Top