La Golden Age dei videogiochi

Vexem

Jaguarandi
Utente
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
462
Punteggio
16
Età
28
Località
Roma
Premessa: Non voglio creare un post kilometrico con analisi specifiche ed esempi concreti.

Ho l'impressione che gli ultimi anni (4/5) rappresentino un picco qualitativo assoluto raggiunto da videogiochi, appunto una "golden age".
Tutti i generi sono rappresentati da capolavori (a voi fare degli esempi).

Cosa ne pensate? In passato ci sono stati periodi più prolifici?


Inviato dal mio MI 5 utilizzando Tapatalk
 

arkady18

ViceWebmaster
Staff Forum
ViceWebmaster
Amministratore
Iscritto dal:
31 Marzo 2018
Messaggi
2.192
Punteggio
63
Codice Amico Switch
5612-9557-9596
Premessa: Non voglio creare un post kilometrico con analisi specifiche ed esempi concreti.

Ho l'impressione che gli ultimi anni (4/5) rappresentino un picco qualitativo assoluto raggiunto da videogiochi, appunto una "golden age".
Tutti i generi sono rappresentati da capolavori (a voi fare degli esempi).

Cosa ne pensate? In passato ci sono stati periodi più prolifici?


Inviato dal mio MI 5 utilizzando Tapatalk
Non ti so rispondere, anche perché ho ripreso a giocare un annetto fa dopo una decina di pausa, ma curiosamente ho letto spesso commenti di chi sosteneva che quella ps4/one fosse una generazione inutile, in quanto non avrebbe apportato nessuna innovazione particolare al di fuori della grafica. Cioè, chi muoveva la critica sosteneva che la potenza maggiore delle macchine fosse stata concentrata unicamente sulla grafica, senza che il gameplay o l'ia ne trovassero giovamento.

Cioè, un esempio banale sarebbe che uno Zelda Breath of the Wild ha dalla sua una grande interazione ambientale e un gioco così lo si poteva fare anche nella generazione ps360. Era solo un esempio, ma il succo era quello.

Ho solo esposto un pensiero letto ripetutamente altrove, non è la mia opinione (anche perché io ho saltato la generazione precedente). Tu cosa ne pensi di questa critica?
 

Servo di Miyamoto

Black Lung
Utente
Iscritto dal:
1 Aprile 2018
Messaggi
1.066
Punteggio
48
Località
Ambarino
Premessa: Non voglio creare un post kilometrico con analisi specifiche ed esempi concreti.

Ho l'impressione che gli ultimi anni (4/5) rappresentino un picco qualitativo assoluto raggiunto da videogiochi, appunto una "golden age".
Tutti i generi sono rappresentati da capolavori (a voi fare degli esempi).

Cosa ne pensate? In passato ci sono stati periodi più prolifici?


Inviato dal mio MI 5 utilizzando Tapatalk
La golden age delle remastered semmai :asd:

Comunque, non sono assolutamente d’accordo con te e anzi, sinceramente, la gen PS4-One-WiiU resta una delle peggiori in assoluto, altro che golden age.
Penso che i tempi di PS2, GC e Xbox sono di gran lunga superiori agli ultimi 4-5 anni.
 

Vexem

Jaguarandi
Utente
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
462
Punteggio
16
Età
28
Località
Roma
Premessa: Non voglio creare un post kilometrico con analisi specifiche ed esempi concreti.

Ho l'impressione che gli ultimi anni (4/5) rappresentino un picco qualitativo assoluto raggiunto da videogiochi, appunto una "golden age".
Tutti i generi sono rappresentati da capolavori (a voi fare degli esempi).

Cosa ne pensate? In passato ci sono stati periodi più prolifici?


Inviato dal mio MI 5 utilizzando Tapatalk
Non ti so rispondere, anche perché ho ripreso a giocare un annetto fa dopo una decina di pausa, ma curiosamente ho letto spesso commenti di chi sosteneva che quella ps4/one fosse una generazione inutile, in quanto non avrebbe apportato nessuna innovazione particolare al di fuori della grafica. Cioè, chi muoveva la critica sosteneva che la potenza maggiore delle macchine fosse stata concentrata unicamente sulla grafica, senza che il gameplay o l'ia ne trovassero giovamento.

Cioè, un esempio banale sarebbe che uno Zelda Breath of the Wild ha dalla sua una grande interazione ambientale e un gioco così lo si poteva fare anche nella generazione ps360. Era solo un esempio, ma il succo era quello.

Ho solo esposto un pensiero letto ripetutamente altrove, non è la mia opinione (anche perché io ho saltato la generazione precedente). Tu cosa ne pensi di questa critica?
Diciamo che secondo me la PS4 è una PS3.5.
Di fatto non c'è stato il balzo generazionale.
PERÒ
L'attuale generazione ha fatto sì che da una parte le console, qualitativamente parlando, si avvicinassero come non mai al mercato pc, e dall'altra che l'era dell'alta definizione giungesse al suo picco.

In sostanza la ps4 era già rodata.

Non a caso, molti dei giochi usciti su ps3 sono stati solamente ripuliti per fare il salto su Ps4 come remaster, cosa non avvenuta da ps2 a ps3.

Però questo è un discorso troppo votato all' hardware; diciamo che il mio focus era sulla qualità dei giochi in generale, quindi mi rivolgo anche al pc.
Se non giochi da 10 anni, è difficile fare un paragone: ne hai di roba da recuperare (io in primis ho un discreto backlog).

Inviato dal mio MI 5 utilizzando Tapatalk
 

Vexem

Jaguarandi
Utente
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
462
Punteggio
16
Età
28
Località
Roma
Premessa: Non voglio creare un post kilometrico con analisi specifiche ed esempi concreti.

Ho l'impressione che gli ultimi anni (4/5) rappresentino un picco qualitativo assoluto raggiunto da videogiochi, appunto una "golden age".
Tutti i generi sono rappresentati da capolavori (a voi fare degli esempi).

Cosa ne pensate? In passato ci sono stati periodi più prolifici?


Inviato dal mio MI 5 utilizzando Tapatalk
La golden age delle remastered semmai :asd:

Comunque, non sono assolutamente d’accordo con te e anzi, sinceramente, la gen PS4-One-WiiU resta una delle peggiori in assoluto, altro che golden age.
Penso che i tempi di PS2, GC e Xbox sono di gran lunga superiori agli ultimi 4-5 anni.
Direi di aggiungere anche Switch, lasciamo perdere la WiiU.

Le remaster, se fatte fatte da studi come BluePoint (SoTC) , sono dei capolavori e benvengano.
Per non parlare delle remaster di FFX/FFXII.

Per il resto, ora mi trovo scomodo dal cellulare, ma ti posso assicurare che non avrei difficoltà ad elencarti una pietra miliare per ogni genere che sia uscita dal 2014 ad oggi, cosa a memoria mai accaduta in passato.

La generazione ps2/xbox/gc è stata fondamentale sotto il profilo tecnologico, ma meno rispetto a quella ps3/360; al contrario ritengo inarrivabili alcuni capolavori usciti su ps2, ma non ne ricordo tantissimi.
Forse ce ne sono stati più su PC, ma di generi diametralmente opposti.

È un discorso molto soggettivo e articolato, più una sensazione.




Inviato dal mio MI 5 utilizzando Tapatalk
 

Rinocerondine

Amministratore
Staff Forum
Amministratore
Iscritto dal:
1 Aprile 2018
Messaggi
1.024
Punteggio
38
Premessa: Non voglio creare un post kilometrico con analisi specifiche ed esempi concreti.

Ho l'impressione che gli ultimi anni (4/5) rappresentino un picco qualitativo assoluto raggiunto da videogiochi, appunto una "golden age".
Tutti i generi sono rappresentati da capolavori (a voi fare degli esempi).

Cosa ne pensate? In passato ci sono stati periodi più prolifici?


Inviato dal mio MI 5 utilizzando Tapatalk

In realtà siamo in un periodo piuttosto peculiare e discretamente stagnante.
Per quanto riguarda i tripla A, i costi sono lievitati talmente tanto da costringere le aziende a dover puntare sul sicuro, in quanto sta accadendo nell'industria videoludica quello che accadde diversi decenni fa in quella cinematografica (ovvero produzioni costose che portano addirittura al fallimento in caso vada male un unico grosso progetto).

E frequentemente gli elementi innovativi arrivano non dai progetti costosi, ma dalle produzioni secondarie (o addirittura dagli indie).

E purtroppo la fame di soldi dell'industria sta mostrando aspetti non belli, che vanno dalla pioggia dei DLC, dalla vendita delle mod (vedi il creation club di Fallout 4, che ha dato una sonora mazzata alla community che sarebbe stata interessata al progetto), al recente approccio di Battlefront II che sfociava, secondo alcuni, nel gioco d'azzardo.
 

Vexem

Jaguarandi
Utente
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
462
Punteggio
16
Età
28
Località
Roma
In realtà siamo in un periodo piuttosto peculiare e discretamente stagnante.
Per quanto riguarda i tripla A, i costi sono lievitati talmente tanto da costringere le aziende a dover puntare sul sicuro, in quanto sta accadendo nell'industria videoludica quello che accadde diversi decenni fa in quella cinematografica (ovvero produzioni costose che portano addirittura al fallimento in caso vada male un unico grosso progetto).

E frequentemente gli elementi innovativi arrivano non dai progetti costosi, ma dalle produzioni secondarie (o addirittura dagli indie).

E purtroppo la fame di soldi dell'industria sta mostrando aspetti non belli, che vanno dalla pioggia dei DLC, dalla vendita delle mod (vedi il creation club di Fallout 4, che ha dato una sonora mazzata alla community che sarebbe stata interessata al progetto), al recente approccio di Battlefront II che sfociava, secondo alcuni, nel gioco d'azzardo.
Direi però che c'è molto altro.
E' vero che Il periodo è stagnante, ma è conseguenza del fatto che ormai i gusti e i generi sono consolidati.
Ci sono giochi che tecnicamente ormai si avvicinano allo stato dell'arte, mentre in passato spesso ci sono stati anni in cui usciva poco e niente.
Questo periodo ci ha donato capolavori ASSOLUTI come, Zelda botw, GTA V, Uncharted 4, Nier, Horizon, Super mario Odyssey, Bloodborne, The Witcher 3, Dark Souls 3, Monster Hunter World, solo per citare i giochi più famosi appartenenti generi più popolari.
In arrivo God of War, Detroit , Red Dead Redempion 2.
Dobbiamo registrare anche il ritorno in pompa magna di Resident Evil, di Civilization, di Age of empires (il 4 è stato annunciato), di Total War
.Ce n'è veramente per tutti.
Vorrei ricordare che qualche tempo fà, il genere horror, era praticamente dato per defunto, e vale anche per gli strategici.
Vogliamo parlare poi dei gdr old style come Divinity Original Sin e Pillars of Eternity ? da quanto non si vedevano esponenti del genere ?

E' vero, sono tutti more of the same, ma ormai sono tutti perfetti: non sbagliano una virgola.
 
Ultima modifica:

Rinocerondine

Amministratore
Staff Forum
Amministratore
Iscritto dal:
1 Aprile 2018
Messaggi
1.024
Punteggio
38
Direi però che c'è molto altro.
E' vero che Il periodo è stagnante, ma è conseguenza del fatto che ormai i gusti e i generi sono consolidati.
Ci sono giochi che tecnicamente ormai si avvicinano allo stato dell'arte, mentre in passato spesso ci sono stati anni in cui usciva poco e niente.
Questo periodo ci ha donato capolavori ASSOLUTI come, Zelda botw, GTA V, Uncharted 4, Nier, Horizon, Super mario Odyssey, Bloodborne, The Witcher 3, Dark Souls 3, Monster Hunter World, solo per citare i giochi più famosi appartenenti generi più popolari.
In arrivo God of War, Beyond, Red Dead Redempion 2.
Dobbiamo registrare anche il ritorno in pompa magna di Resident Evil, di Civilization, di Age of empires (il 4 è stato annunciato), di Total War
.Ce n'è veramente per tutti.
Vorrei ricordare che qualche tempo fà, il genere horror, era praticamente dato per defunto, e vale anche per gli strategici.
Vogliamo parlare poi dei gdr old style come Divinity Original Sin e Pillars of Eternity ? da quanto non si vedevano esponenti del genere ?

E' vero, sono tutti more of the same, ma ormai sono tutti perfetti: non sbagliano una virgola.
I generi non sono stagnanti.
Per esempio, nel multiplayer online abbiamo visto il picco e il declino dei MMORPG in circa un decennio (più o meno abbondante), per poi vedere il fenomeno MOBA.
Ora stiamo osservando dal vivo il fenomeno delle battle royale.

Per quanto riguarda il SP in effetti ci sono molti giochi interessanti usciti negli ultimi anni, ma le dichiarazioni che arrivano dall'industria sono abbastanza insofferenti per quanto riguarda il single player. Ma è anche vero che spesso sono dichiarazioni fatte da coloro che campano di MP da parecchio :asd:

Per me parlare di golden age è un po' esagerato, ma non nego che vi siano parecchi giochi piacevoli di fresca data (e che altri siano in dirittura d'arrivo).
Penso però di poter dire che non siamo in un periodo di crisi :asd: (per fortuna).
 

Porter

Member
Utente
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
131
Punteggio
16
Tecnicamente parlando si può pensare che sia una Golden Age, ma per la maggior parte giochiamo IP vecchie di 10 anni e meccaniche altrettanto vecchie.
A livello evolutivo il salto è stato tecnico, ma i titoli si stanno tutti uniformando verso la stessa direzione, chiamata “open world con componenti ruolistici”.
 

matte_crash

Collaboratore
Collaboratore
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
625
Punteggio
18
Età
25
Concordo con la maggior parte dei commenti, questa generazione è semplicemente una generazione ps360 a 1080p, tutti i “capolavori” usciti in questi anni poggiano le loro fondamenta su meccaniche inventate la scorsa gen ma rifinite ed espanse. Sinceramente se dovessi scegliere una generazione come golden age non saprei proprio cosa scegliere perche tutte hanno portato novità importanti nel settore, tranne ps4/one, di quello ne sono sicuro. Gli unici titoli che reputo innovativi usciti in questi anni sono Zelda botw e destiny1 in alcune parti ( che però uscì pure per ps360) . Comunque la colpa è quasi sicuramente degli alti costi di sviluppo che hanno “costretto” l’industria a standardizzarsi su determinati punti.
 

AstroMaSSi

Member
Utente
Iscritto dal:
3 Aprile 2018
Messaggi
850
Punteggio
18
La mia personale Golden AGE corrisponde all'epoca Amiga.... sboro ancora oggi al pensare che capolavori a raffica uscivano.
 

Hellrider

Member
Utente
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
111
Punteggio
16
Età
33
Località
Firenze
Secondo me la vera Golden Age è stato il periodo fine anni 90, inizio 2000 in cui sono state gettate le fondamenta per i giochi di oggi.
Dungeon Siege e Neverwinter Night furono i primi gdr in cui potevi ruotare la telecamera.
In cui comunque c'erano un certo Rune e poi Severance, action in terza persona.
Tette piramidali di Lara, in Tomb Raider.
E su Nintendo 64 c'erano un certo Mario 64 e Ocarina of Time.
Per non parlare di Half-Life, Return to Castle Wolfestein..etc....

Poi vogliamo dire di come sul tricorno del N64 ci fosse un analogico? del Rumble Pack sempre su N64 per aver feedback di vibrazione e usarlo come... :sese:?

era un ottimo momento.

E io ero a giocare a Starcraft e Diablo 2.
:hero:
 

AnérCasval

Tell me God are you punishing me?
Utente
Iscritto dal:
1 Aprile 2018
Messaggi
2.569
Punteggio
48
Età
32
Località
Abel City
Codice Amico Switch
2474-9942-7014
Codice Amico 3DS
3007-9349-0709
La Golden Age si ebbe col Dreamcast, col Nintendo 64, con la prima Xbox ed il suo live oltre che giochi come Halo che portarono gli fps su console. Il PC con Half Life, Hellrider alla fine a sparato fuori l'apice del gaming su tutte le piattaforme. Oggi abbiamo porting, remastered, loot box, pochi rischi da parte delle SH, giochi ottimizzati veramente male, ed aumento dei costi. IMHO è una Golden Age si, ma di eccessi non positivi
 

Glorfindel

Member
Utente
Iscritto dal:
3 Aprile 2018
Messaggi
98
Punteggio
6
Gli anni 90 sono stati uno snodo fondamentale, imho forse i 10 anni più belli di sempre.
Si iniziò dalla fine degli anni 80 con l'Amiga 500 che iniziò il suo momento (breve) di vero boom e prelibatezze tecniche fino ai primi anni 90.
Gli home computer ad 8 bit erano sul viale del tramonto ma iniziarono, soprattutto lato C64, a sfornare gioconi uno dopo l'altro.
Lato console prima il Megadrive e poi il SuperNes.
Poi iniziò il gran fermento dovuto alle nuove macchine da gioco, con l'avvento del lettore CD.
Sul PC si passò a W95 e nel periodo di transizione DOS-W95 uscirono dei giochi semplicemente pazzeschi, con profondità e complessità che oggi praticamente sono quasi scomparsi (un gdr dell'epoca era un contenitore di roba immonda, tanto che solo in quel periodo uscì roba come Arena e Daggerfall, mai più ripetuta in grandezza).
Iniziarono a farsi strada le prime schede acceleratrici 3D ed il passaggio al 3D "vero" (a proposito in quella finestra nacque anche Doom seguito poi dal Duca) portò davvero tanta roba di cui godere. Inizialmente si trattava di poca roba, che oggi fa sorridere, ma all'epoca era tutto strepitoso. Tomb Raider con la Voodoo era qualcosa da svenimento.
Tomb Raider... Playstation 1 ed a seguire la 2 (con le console concorrenti, tra cui Dreamcast), i Final Fantasy migliori di sempre.
Tutto, tanto.

In 10 anni successe molto più di quello che è successo dal 2008 ad oggi.
 
Top