Musica La nostra musica preferita

Iscritto dal:
15 Aprile 2018
Messaggi
101
Mi Piace
0
Punteggio
16
#1
Chiunque sia appassionato di musica di qualsiasi genere posti pure qui le proprie canzoni preferite



Vi metto alcune delle canzoni (non proprio recentissime ) che più amo
Questa credo sia la mia canzone della vita

Amo i Nirvana e Kurt Cobain

<3

A voi..
 

AnérCasval

Tell me God are you punishing me?
Utente
Iscritto dal:
1 Aprile 2018
Messaggi
2.246
Mi Piace
70
Punteggio
48
Età
31
Località
Eritrea
Codice Amico Switch
2474-9942-7014
Codice Amico 3DS
3007-9349-0709
PSN ID
Oni Core
Xbox Gamertag
ShadowGeminorum
Steam ID
Shadow Gemini
#2



Credo bastino per far comprendere i miei gusti musicali :hero:
 

AnérCasval

Tell me God are you punishing me?
Utente
Iscritto dal:
1 Aprile 2018
Messaggi
2.246
Mi Piace
70
Punteggio
48
Età
31
Località
Eritrea
Codice Amico Switch
2474-9942-7014
Codice Amico 3DS
3007-9349-0709
PSN ID
Oni Core
Xbox Gamertag
ShadowGeminorum
Steam ID
Shadow Gemini
#5

Watashi

Member
Utente
Iscritto dal:
13 Aprile 2018
Messaggi
74
Mi Piace
0
Punteggio
6
#6
Ascolto quasi tutti i generi, non importa che si parli di Pop, Rock, Metal o qualsiasi altro genere, l'importante è che sia musica fatta bene tecnicamente e concettualmente, ovviamente tenendo conto del contesto e del periodo in cui sono uscite le canzoni in questione.
Mi è difficile quindi linkare solo qualche canzone, magari dopo edito con le prime che mi passano per la testa :silook:
 

Choa-chan

New Member
Utente
Iscritto dal:
3 Aprile 2018
Messaggi
8
Mi Piace
0
Punteggio
1
#7
Il thread di musica! :oldskler:
Inauguro il mio (quasi) primo post sul forum proprio qui :*_*: I miei generi preferiti: shoegaze, indie pop/rock pieno di effetti, roba psichedelica, post-rock, avant-garde jazz (à la ultimo periodo di Coltrane, per intenderci), dream pop, doom/sludge/stoner metal, post-punk e noise rock, più o meno. Anch'io cerco di ascoltare veramente di tutto, e in particolare sono un fan di tutto quello che è atmosferico, malinconico o abrasivo. Tra i miei artisti preferiti comunque figura diversa gente non propriamente normale, siete avvisati. :D

 

iSamurai

He Who Comes With the Dawn
Staff Forum
Tecnico
Iscritto dal:
31 Marzo 2018
Messaggi
584
Mi Piace
0
Punteggio
16
Età
25
Località
Treviso
Steam ID
iSamuraii
#8
Gruppo preferito sempre i Led Zeppelin (Stairway to Heaven continua a rimanere la mia canzone preferita), quello che ascolto dipende molto da dove sono, il grosso della musica la sento in ufficio e preferisco cose che danno la carica, ascolto prettamente Metal (attualmente sono in modalità Epic con Blind Guardian, Hammerfall, Iced Earth, Rage) e ogni tanto cose più tranquille/ignoranti :D.
 

Zuprichy

Enough is enough
Utente
Iscritto dal:
13 Aprile 2018
Messaggi
303
Mi Piace
0
Punteggio
16
#9
Il thread di musica! :oldskler:
Inauguro il mio (quasi) primo post sul forum proprio qui :*_*: I miei generi preferiti: shoegaze, indie pop/rock pieno di effetti, roba psichedelica, post-rock, avant-garde jazz (à la ultimo periodo di Coltrane, per intenderci), dream pop, doom/sludge/stoner metal, post-punk e noise rock, più o meno. Anch'io cerco di ascoltare veramente di tutto, e in particolare sono un fan di tutto quello che è atmosferico, malinconico o abrasivo. Tra i miei artisti preferiti comunque figura diversa gente non propriamente normale, siete avvisati. :D

Tutti gruppi che non conosco...il secondo è più nelle mie corde,gli altri non esattamente il mio genere


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

Porter

Member
Utente
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
131
Mi Piace
0
Punteggio
16
#10
Sono un così detto “old metaller”
😂 mi piace l’hard rock e l’heavy Metal sopratutto dei 70/80, black sabbath, ac dc, motörhead, Metallica, Slayer, Deep Purple, Led Zeppelin, judas priest etc, il power Metal degli anni 90 tipo blind guardian, il death melodico delle terre scandinave insieme al black Metal
Molta roba rock e indie, un po’ di grunge... insomma un sacco di buona musica.

Complimenti a chi ha messo i depeche mode 🤘
 

Zuprichy

Enough is enough
Utente
Iscritto dal:
13 Aprile 2018
Messaggi
303
Mi Piace
0
Punteggio
16
#11
Anch'io ho sempre cercato di spaziare un po' a livello musicale ma in ogni fase della mia vita c'è sempre stato un gruppo/cantante che si prendeva l 80 per cento del tempo di ascolto. Fondamentali per me sono stati oasis,abbastanza i primi radiohead,meat loaf,match box twenty,mandalay ,un po' lene Marlin poi barenaked ladies e rise against. Solo in questo periodo non ho un gruppo prevalente anche se ascolto volentieri i bring me the horizon...come si vede dall avatar
Per non linkare mille canzoni che non ascolterebbe nessuno ne linko una sola,dei rise against. Non la loro migliore ma mi piace il messaggio che passa,contro il bullismo. Carino anche il video


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

Yuuko2

Currently bored
Utente
Iscritto dal:
1 Aprile 2018
Messaggi
91
Mi Piace
74
Punteggio
18
Località
Versilia
#12
Ehi :ciao:
Anche io ascolto un bel po' di musica. Diciamo che è una cosa che ha cominciato a prendere piede dal 2014, anno in cui mi inoltrai per la prima volta all'ascolto di album interi, e cominciando dal genere che al tempo mi attraeva maggiormente: il metal.
Da allora sono passato attraverso diversi periodi... i miei gusti sono maturati, ma non sono mai riuscito a staccarmi radicalmente dalla musica guitar-oriented, you know?. Ho provato un po' di tutto: Jazz, Funk, Rock e sottogeneri, Metal appunto, e anche qualcosa di elettronica, ma alla fine sono rimasto a gravitare lì, intorno ai soliti sound, preferendo spulciare nelle nicchie piuttosto che farmi una cultura musicale vera e propria.
Ho teso all'edonismo, diciamo. :asd: Non ho mai voluto costringere me stesso ad ascoltare qualcosa per puro criticismo, dopotutto lo faccio giusto per piacere personale.
In sostanza direi che al giorno d'oggi, dopo mille peripezie, la musica che ascolto più volentieri è il Prog Rock, genericamente parlando, sotto ogni aspetto (è un umbrella-term alla fin fine).
La cosa alla quale non posso proprio rinunciare comunque è l'heaviness, e qua il metal direi la fa da padrone. Nonostante poi io tenda a preferire generi mescolati e ibridi, sono sempre alla ricerca di roba che presenti al proprio interno una vena energetica ed emozionale. Per questo potrei tranquillamente dire che ora come ora il sottogenere al quale mi sento più affine è il Prog Metal. Volendo essere ancora più precisi direi Prog Death Metal, dato che tende proprio a soddisfare questa mia inclinazione a preferire un taglio decisamente più aggressivo.

Ma, enough of this bullshit, passiamo alle recs. Siamo qua per influenzarci a vicenda alla fine. :asd:
Partirei con il parlare di una delle band alle quali sono più affezionato in assoluto: gli svedesi Katatonia.
Potrei parlare abbastanza a lungo a proposito di questo gruppo di musicisti, e non escludo a priori che possa farlo seriamente un giorno di questi :asd:, ma vi vorrei risparmiare la ramanzina e introdurvi direttamente ad essi attraverso uno dei loro mastropezzi.
Premessa: suonano Metal. Hanno suonato diversi generi nel corso della loro storia musicale, partita nel 1991 (credo), ma sono diventati rilevanti e famosissimi worldwide solo quando hanno virato artisticamente nella direzione di un metal diciamo più "soft" e appetibile da chiunque. Con gli ultimi album hanno introdotto anche una certa vena progressive nelle loro composizioni, il che li ha resi sempre più proni ad infilarci elementi alieni rispetto a quelli che sono i canoni della musica metallara (cosa che apprezzo moltissimo :heyes:).
La band inoltre nel corso del tempo, attraverso le interviste, si è autodefinita, prendendo spunto dalle stesse parole del vocalist e leader spirituale Renkse, "amante di tutti i generi musicali, anche pop, a patto che sia musica fatta bene" :asd:, questo vi dovrebbe già dire tanto secondo me.
Direi che ci siamo come intro, dai. Mi sono spremuto un po' per voi (ma nemmeno più di tanto).
Spero che questo brano da cui parto, preso dal loro album del 2006 The Great Cold Distance, e che prendo come esempio del sound del gruppo, si riveli di vostro gradimento.

Ja-nee~ :o_owave:

 

Zuprichy

Enough is enough
Utente
Iscritto dal:
13 Aprile 2018
Messaggi
303
Mi Piace
0
Punteggio
16
#13
Ehi :ciao:
Anche io ascolto un bel po' di musica. Diciamo che è una cosa che ha cominciato a prendere piede dal 2014, anno in cui mi inoltrai per la prima volta all'ascolto di album interi, e cominciando dal genere che al tempo mi attraeva maggiormente: il metal.
Da allora sono passato attraverso diversi periodi... i miei gusti sono maturati, ma non sono mai riuscito a staccarmi radicalmente dalla musica guitar-oriented, you know?. Ho provato un po' di tutto: Jazz, Funk, Rock e sottogeneri, Metal appunto, e anche qualcosa di elettronica, ma alla fine sono rimasto a gravitare lì, intorno ai soliti sound, preferendo spulciare nelle nicchie piuttosto che farmi una cultura musicale vera e propria.
Ho teso all'edonismo, diciamo. :asd: Non ho mai voluto costringere me stesso ad ascoltare qualcosa per puro criticismo, dopotutto lo faccio giusto per piacere personale.
In sostanza direi che al giorno d'oggi, dopo mille peripezie, la musica che ascolto più volentieri è il Prog Rock, genericamente parlando, sotto ogni aspetto (è un umbrella-term alla fin fine).
La cosa alla quale non posso proprio rinunciare comunque è l'heaviness, e qua il metal direi la fa da padrone. Nonostante poi io tenda a preferire generi mescolati e ibridi, sono sempre alla ricerca di roba che presenti al proprio interno una vena energetica ed emozionale. Per questo potrei tranquillamente dire che ora come ora il sottogenere al quale mi sento più affine è il Prog Metal. Volendo essere ancora più precisi direi Prog Death Metal, dato che tende proprio a soddisfare questa mia inclinazione a preferire un taglio decisamente più aggressivo.

Ma, enough of this bullshit, passiamo alle recs. Siamo qua per influenzarci a vicenda alla fine. :asd:
Partirei con il parlare di una delle band alle quali sono più affezionato in assoluto: gli svedesi Katatonia.
Potrei parlare abbastanza a lungo a proposito di questo gruppo di musicisti, e non escludo a priori che possa farlo seriamente un giorno di questi :asd:, ma vi vorrei risparmiare la ramanzina e introdurvi direttamente ad essi attraverso uno dei loro mastropezzi.
Premessa: suonano Metal. Hanno suonato diversi generi nel corso della loro storia musicale, partita nel 1991 (credo), ma sono diventati rilevanti e famosissimi worldwide solo quando hanno virato artisticamente nella direzione di un metal diciamo più "soft" e appetibile da chiunque. Con gli ultimi album hanno introdotto anche una certa vena progressive nelle loro composizioni, il che li ha resi sempre più proni ad infilarci elementi alieni rispetto a quelli che sono i canoni della musica metallara (cosa che apprezzo moltissimo :heyes:).
La band inoltre nel corso del tempo, attraverso le interviste, si è autodefinita, prendendo spunto dalle stesse parole del vocalist e leader spirituale Renkse, "amante di tutti i generi musicali, anche pop, a patto che sia musica fatta bene" :asd:, questo vi dovrebbe già dire tanto secondo me.
Direi che ci siamo come intro, dai. Mi sono spremuto un po' per voi (ma nemmeno più di tanto).
Spero che questo brano da cui parto, preso dal loro album del 2006 The Great Cold Distance, e che prendo come esempio del sound del gruppo, si riveli di vostro gradimento.

Ja-nee~ :o_owave:

Non li conoscevo ma non male devo dire. Non sono da metal ma quando non è troppo distorto,come in questo caso,non mi dispiace.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

Zuprichy

Enough is enough
Utente
Iscritto dal:
13 Aprile 2018
Messaggi
303
Mi Piace
0
Punteggio
16
#15

Porter

Member
Utente
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
131
Mi Piace
0
Punteggio
16
#17
Beh “ultra” è stata una rinascita per Dave Gahan, che usciva dal periodo di massima tossicità.. Home parla proprio di quello...
 

Zuprichy

Enough is enough
Utente
Iscritto dal:
13 Aprile 2018
Messaggi
303
Mi Piace
0
Punteggio
16
#18
Beh “ultra” è stata una rinascita per Dave Gahan, che usciva dal periodo di massima tossicità.. Home parla proprio di quello...
Che è l'unica che non canta lui Comunque sì,ho letto un po' il background dell album...pare avessero provato anche nuovi cantanti per rimpiazzarlo se non si fosse ripreso


Been there,done that
 

Choa-chan

New Member
Utente
Iscritto dal:
3 Aprile 2018
Messaggi
8
Mi Piace
0
Punteggio
1
#19
Tutti gruppi che non conosco...il secondo è più nelle mie corde,gli altri non esattamente il mio genere
Eh :D
Be', se ti piace quel genere c'è tutto il periodo shoegaze degli anni '90 che puoi ascoltare, o almeno quello più vicino alla frangia dream pop.


Poi l'altro giorno è uscito pure il nuovissimo singolo dei Deafheaven: parte con il loro classico blackgaze pesantissimo, si conclude con 4 minuti di coda finale di puro indie rock, roba mai vista. Il fatto che abbiano iniziato a sposare l'estetica indie mi lascia ottime speranze per il futuro album.



I Depeche Mode mi piacciono, seppur nel synthpop di quegli anni abbia altre preferenze (a partire dai New Order). Disco preferito: Violator.
 

Zuprichy

Enough is enough
Utente
Iscritto dal:
13 Aprile 2018
Messaggi
303
Mi Piace
0
Punteggio
16
#20
Tutti gruppi che non conosco...il secondo è più nelle mie corde,gli altri non esattamente il mio genere
Eh :D
Be', se ti piace quel genere c'è tutto il periodo shoegaze degli anni '90 che puoi ascoltare, o almeno quello più vicino alla frangia dream pop.


Poi l'altro giorno è uscito pure il nuovissimo singolo dei Deafheaven: parte con il loro classico blackgaze pesantissimo, si conclude con 4 minuti di coda finale di puro indie rock, roba mai vista. Il fatto che abbiano iniziato a sposare l'estetica indie mi lascia ottime speranze per il futuro album.



I Depeche Mode mi piacciono, seppur nel synthpop di quegli anni abbia altre preferenze (a partire dai New Order). Disco preferito: Violator.
Dream pop è roba tipo cocteau twins?


Been there,done that
 

Rinocerondine

Amministratore
Staff Forum
Amministratore
Iscritto dal:
1 Aprile 2018
Messaggi
956
Mi Piace
18
Punteggio
18
#21
Poi l'altro giorno è uscito pure il nuovissimo singolo dei Deafheaven: parte con il loro classico blackgaze pesantissimo, si conclude con 4 minuti di coda finale di puro indie rock, roba mai vista. Il fatto che abbiano iniziato a sposare l'estetica indie mi lascia ottime speranze per il futuro album.
Si, un bel singolo. E io non sono nemmeno il più grande amante dei Deafheaven.
Si, se la cavano, ma come blackgaze ci sono gruppi migliori (anche solo tutta la roba dove è passato Neige) è soprattutto meno considerati, purtroppo.
 

Choa-chan

New Member
Utente
Iscritto dal:
3 Aprile 2018
Messaggi
8
Mi Piace
0
Punteggio
1
#24
Dream pop è roba tipo cocteau twins?


Been there,done that
Sì, Cocteau Twins (quantomeno nell'ultimo periodo) e Mazzy Star, per dire quelli stra-famosi.
Poi in realtà, se escludiamo la marea di band-clone di questi due (e purtroppo son molte), ce ne sono di sfumature, specie negli incastri del genere con la shoegaze e la neo-psychedelia degli anni 90.
Vuoi provare la fiqata? Blind Mr. Jones, band britannica semisconosciuta che faceva una splendida commistione tra questi tre generi con tanto di flauto alla Jethro Tull (!!).



Si, se la cavano, ma come blackgaze ci sono gruppi migliori (anche solo tutta la roba dove è passato Neige) è soprattutto meno considerati, purtroppo.
Nel blackgaze sicuramente Alcest e .neon dei Lantlos sono gli apici, ma Sunbather dei Deafheaven l'hai mica provato? Lì tra l'altro c'è passato proprio Neige.
 

Rinocerondine

Amministratore
Staff Forum
Amministratore
Iscritto dal:
1 Aprile 2018
Messaggi
956
Mi Piace
18
Punteggio
18
#25
Nel blackgaze sicuramente Alcest e .neon dei Lantlos sono gli apici, ma Sunbather dei Deafheaven l'hai mica provato? Lì tra l'altro c'è passato proprio Neige.
Si, un bell'album, ma non so perché non mi colpì più di tanto.
Forse perché avevo già ascoltato mezzo mondo di blackgaze.
 

Hellrider

Member
Utente
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
108
Mi Piace
0
Punteggio
16
Età
32
Località
Firenze
#26
Durante il periodo delle medie ascoltavo qualcosa di U2, Aerosmith e Led Zeppelin, nel gruppo di cassette della sorella e vinili dei genitori.
Ma è stata una cassetta,sempre della sorella, che mi ha fatto scoprire i Blind Guardian, i Rage e i Savatage.
Che poi son diventati i miei gruppi preferiti.

Ma non ascoltavo solo power, ma anche tutte le varie sfaccettature del metal, dalla NWoBHM (Iron o Judas, come facile intuire dal nickname) al death, al prog...

Sono molto abitudinario e spesso capita che ritorni,come in questi giorni, sui Pain of Salvation scoperti solo un paio di anni fa.
Generalmente ascolto musica come sveglia, quando andavo all'università (10-11 minuti a piedi, il tempo giusto per almeno una canzone) e,strano ma vero, per addormentarmi(anche se spesso finisco per svegliarmi con l'ipod touch nel costato).
Perfino con Nile o Behemoth.
In passato con amici mi son fatto i vari Gods of Metal o anche l'Evolution, in cui praticamente sotto casa (al parco delle Cascine) c'erano i Cynic per cui andavo tanto matto in quel periodo.
Ma come capita per i concerti, scopri gente nuova.
I Behemoth son stati una piacevole scoperta.

In tutto questo, sempre "a causa" dei vinili dei genitori, mi piace molto anche la musica classica.
Non sono un appassionato da andare anche a concerti,ma nei tragitti la sera per andare agli allenamenti di basket oppure quando mi dedico al modellismo capita ogni tanto metter la radio con la musica classica.
Il che vien da se che gruppi come la Trans Siberian Orchestra o i Therion siano il giusto connubio.


Non ho canzoni preferite in senso assoluto,ma canzoni che mi ricordano momenti passati, tipo i Rhapsody mi ricordano le sessioni di D&D, i Dream Theater la prima ragazza al liceo, i Children of Bodom il primo passettino per "distinguermi" dagli amici, o i Cynic l'aver potuto dire un goffo "dank iu vor ior album" al meet and greet dell'Evolution.

Per concludere, e aggiungere quella punta di autismo, ogni volta che scopro un gruppo nuovo vado sempre in ordine cronologico per scoprire volta volta come si è evoluto il gruppo, anche quando mi rimetto ad ascoltarne uno già conosciuto.
 

Yuuko2

Currently bored
Utente
Iscritto dal:
1 Aprile 2018
Messaggi
91
Mi Piace
74
Punteggio
18
Località
Versilia
#30
Woah.
Buonissima notizia per gli amanti del prog death à la Death (Symbolic-TSoP) arrivata un'oretta fa...

horre.PNG

Gli Horrendous sono una band death metal americana, emersa negli anni '10 nella scena proponendo uno stile di death metal d'ispirazione chiaramente Deathiana, si sono fatti conoscere soprattutto grazie ai loro ultimi 2 album, e direi che si sono imposti di brutto proprio con l'ultimo: Anareta.
Volevo introdurveli appunto attraverso questo album, che considero un masterpiece del genere in ogni sua sfaccettatura, ma non pensavo di farlo così presto nella scaletta. :asd: Però questa news bomba praticamente mi ci costringe.
Tanto per conoscere un attimino il background, la loro carriera è partita e si è evoluta proprio in una maniera simile alla mitica band floridiana di Chuck, loro però sono del South Carolina.
Sono partiti nel 2009 registrando un demo (Sweet Blasphemies) dal taglio nettamente e canonicamente death metal.
Hanno proseguito nel 2012, con The Chills, ancora death metal, ma cominciano già a spuntare elementi che fanno intuire la direzione che avrebbero preso da lì a due anni. Basta leggere titoli e testi, e la vena introspettiva salta agli occhi che è una bellezza.
Nel 2014 esce Ecdysis, un LP molto diverso dal precedente. Qua si sente che il loro lato progressive è sboocciato già quasi del tutto. Il sound è rivoluzionato.
Nel 2015 poi, giusto nello span di un annetto, c'è la consacrazione definitiva quando sfornano Anareta. Disco prog death dell'anno, direi quasi sicuramente.
Ma attenzione, quando dico prog death non intendo lo stile che caratterizza band come gli Opeth. Non approcciatevi agli Horrendous aspettandovi la classica struttura "a narrazione", qua ci sono ritornelli e riffs come dio comanda. Gli elementi proge sono solo, diciamo, un "condimento" che allunga la salsa death metal pura, quella nata dalle radici thrash delle band come Slayer e Morbid Angel per capirci.
Una delle cose che mi ha colpito maggiormente di questa band comunque sono gli harsh vocals di Damian Herring... Sono veramente particolari. Non sono il tipico growl, ma sono più simili ad un lamentio cupo e "strozzato", XD stile validissimo imho.

 
Iscritto dal:
15 Aprile 2018
Messaggi
101
Mi Piace
0
Punteggio
16
#31
Eh :D
Be', se ti piace quel genere c'è tutto il periodo shoegaze degli anni '90 che puoi ascoltare, o almeno quello più vicino alla frangia dream pop.


Poi l'altro giorno è uscito pure il nuovissimo singolo dei Deafheaven: parte con il loro classico blackgaze pesantissimo, si conclude con 4 minuti di coda finale di puro indie rock, roba mai vista. Il fatto che abbiano iniziato a sposare l'estetica indie mi lascia ottime speranze per il futuro album.



I Depeche Mode mi piacciono, seppur nel synthpop di quegli anni abbia altre preferenze (a partire dai New Order). Disco preferito: Violator.
Violator è un bellissimo disco.. canzoni tipo Enjoy the Silence, Personal Jesus ma anche World in my eyes sono spettacolari.
Amo anche Exciter per ovviamente Freelove ma anche per la bellissima Dream on oppure Shine e altre..
 

Zuprichy

Enough is enough
Utente
Iscritto dal:
13 Aprile 2018
Messaggi
303
Mi Piace
0
Punteggio
16
#32
Certo che per la maggior parte ascoltate musica molto pesante...mi sento un po' fuori luogo


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
 

SharkITA

Ex Guitar hero master
Utente
Iscritto dal:
22 Aprile 2018
Messaggi
30
Mi Piace
0
Punteggio
6
Località
France
PSN ID
SharkIT
Xbox Gamertag
SharkITA
#33
Garbage...solo gruppo che mi rappresenta al 110%
 

Pat_00

Roma fu fatta un po' pé' vorta.
Collaboratore
Iscritto dal:
3 Aprile 2018
Messaggi
1.063
Mi Piace
5
Punteggio
38
Età
118
#34
Avete fatto uscire fuori il vecchiommerda che e' in me...vi odio :hmhmhm:


 

Zuprichy

Enough is enough
Utente
Iscritto dal:
13 Aprile 2018
Messaggi
303
Mi Piace
0
Punteggio
16
#36
Avete fatto uscire fuori il vecchiommerda che e' in me...vi odio :hmhmhm:


Dei Cure preferisco questa


Ce l'ho nella playlist che ascolto in macchina,i miei bimbi si lamentano sempre perché ci vuole tanto prima che inizi a cantare



Been there,done that
 

AstroMaSSi

Member
Utente
Iscritto dal:
3 Aprile 2018
Messaggi
526
Mi Piace
6
Punteggio
18
#39
25 anni fa o giù di lì l’unico in camicia e cravatta e cappotto sotto il palco degli Slayer tra gente in chiodo tatuaggi e spade chi poteva essere?
 

Delamis

"Breaking My Fucking Sky"
Utente
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
89
Mi Piace
0
Punteggio
6
Xbox Gamertag
Delamis
#40
Non saprei che postare pensando alla mia musica preferita, probabilmente qualche canzone italiana della mia infanzia\adolescenza. Salterebbero fuori i Modena City Rambles, gli 883, liga, capa...
Adesso ho altri gusti, anche se sulla musica son di forchetta buona e tolto pochissimi generi, rischio di ascoltare un po' di tutto. Sicuramente però nell'ultimo anno sto ascoltando molo post-rock (o rock instrumentale che dir si voglia), questa è nella radio della mia auto alternata ad altri due-tre pezzi di altre band.
 
Top