La svolta

  • Autore discussione Utente cancellato
  • Data d'inizio
U

Utente cancellato

Guest
#1
Cari amici, oggi voglio toccare con voi un argomento molto delicato e personale.


Tutti noi ormai giochiamo ai videogame da molti anni. Quella che un tempo era una fonte di divertimento tra molte altre, è diventata col tempo una vera e propria passione. Alcuni di noi che magari iniziano pure a stempiarsi, ingrassare o a soffrire dei primi acciacchi dell’età hanno pure avuto la fortuna di vedere questo media crescere e trasformarsi dagli anni ’80 ad oggi. Io, classe 1981, ho ancora molti contatti con alcuni miei compagni di classe, non solo del liceo, ma addirittura medie ed elementari; e devo dirvi con profondo rammarico, che quelli che un tempo sedevano al mio fianco impugnando il pad nella porta 2 del Super Nintendo, ora sono impegnati a portare i figli a scuola, a badare alle faccende domestiche, a cercare di far carriera o molto più comunemente a cercare di mantenere il posto di lavoro e a volte a guardare verso periodo del “divertimento”, nella sua accezione più frivola, come a un qualcosa di appartenente ad un passato remoto verso il quale provano solo una flebile nostalgia.



Turtles in Time, SNES 1992. Un gioco che io e il mio amico Mattia abbiamo finito circa 500 volte, alle medie.



Vi assicuro che molti dei soggetti citati, un tempo non disdegnavano affatto (anzi!) un bel “doppio” a Double Dragon o Street Fighter, ma oggi, a distanza di quasi 30 anni, sembrano aver dimenticato tutto.

Perché? A mio avviso, in molte persone (la maggior parte nel mondo intero) non è scattata la scintilla. Non hanno vissuto quel momento particolare che ha decretato in loro la svolta che li avrebbe portati a diventare appassionati fruitori di videogiochi a vita.

E voi cari ragazzi?

C’è stato, nella vostra vita un videogioco in particolare che ha rappresentato per voi un punto di svolta in un determinato momento della vostra esistenza?

Quel punto di svolta che vi ha fatto capire che i videogiochi avrebbero fatto per sempre parte della vostra vita?

Raccontate
 

AnérCasval

Tell me God are you punishing me?
Utente
Iscritto dal:
1 Aprile 2018
Messaggi
2.248
Mi Piace
70
Punteggio
48
Età
31
Località
Eritrea
Codice Amico Switch
2474-9942-7014
Codice Amico 3DS
3007-9349-0709
PSN ID
Oni Core
Xbox Gamertag
ShadowGeminorum
Steam ID
Shadow Gemini
#2
Eh ragazzo mio, cosa hai tirato fuori con turtles mamma mia...
P_20180409_131722.jpg

Con Turtles In Time mi ci spaccavo con un mio conoscente, ci passavamo le ore, veramente un gioco fantastico e meraviglioso. Nella mia vita non c'è mai stata una svolta, se mi dicono cos'è che ci trovo di bello in queste "cagate" come li definisce la mia famiglia, non so dare risposta. Mi limito a dire, che sono l'alternativa a ciò che non puoi fare ed essere nella vita reale.
 

Alteridan

I am Vengeance
Utente
Iscritto dal:
3 Aprile 2018
Messaggi
64
Mi Piace
0
Punteggio
6
#3
Eccola qua la svolta:
IMG_20180409_132650.jpg

Periodo 2002-2003, escono i due Golden Sun e nell'Alteridan adolescente scatta la scintilla. Giocavo ai videogiochi prima di allora, ma sempre in maniera più o meno saltuaria dopo scuola, una mezz'oretta al giorno su qualche RTS o gestionale; poi con Golden Sun sono iniziati i chiusoni e sono stati i primi due giochi completati al 100%.
Tra l'altro Golden Sun mi ha anche spinto sui forum, sul compianto forum ufficiale di Nintendo Italia per essere precisi (prima esperienza in assoluto). Ho iniziato a confrontarmi con altra gente, ad acquistare riviste di videogiochi e ad appassionarmi sempre di più al medium.
Quindici anni dopo gioco ancora tanto e - chi l'avrebbe mai detto - mi trovo a scrivere su una di quelle riviste che compravo da ragazzino.

Piccola curiosità: odio i JRPG. :gratt:
 

Vexem

Jaguarandi
Utente
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
421
Mi Piace
0
Punteggio
16
Età
27
Località
Roma
PSN ID
ErMunga
Xbox Gamertag
MungaHzord
Steam ID
MungaH
#4
L'ho capito dal primo millesimo di secondo dopo che ho acceso per la prima volta il mio Saturn all'età di sei anni.
Ho iniziato con un disco di demo con tantissimi giochi, molti dei quali ho comprato in versione integrale.
Di questo disco, su tutti ricordo Panzer Dragoon, Baku Baku Animal e Nights .

Il primo gioco che mi ha completamente stregato è stato Age of Empires 2 su PC.
Ci ho giocato per almeno 3 anni.

Inviato dal mio MI 5 utilizzando Tapatalk
 

brema82

Member
Utente
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
326
Mi Piace
1
Punteggio
18
#5
Bel thread, perché mi ha portato a ragionare su qualcosa a cui onestamente non avevo mai pensato....

Pero, se devo essere onesto, non credo di aver vissuto un singolo titolo, un singolo momento, capace di farmi capire che questa passione mi avrebbe accompagnato per sempre(ammesso e non concesso che vada realmente così).

Voglio dire, in seguito alle prime esperienze sul mio caro vecchio Amstrad CPC e con qualche coin op rimasi stregato dal NES, ma anni dopo ero comunque convinto che diventando adulto avrei finito per abbandonare i videogiochi.

Cosa che poi piano piano stavo pure facendo, se non che, un bel giorno, mi sono detto che alzare bandiera bianca mollando definitivamente qualcosa che negli anni mi aveva fatto divertire così tanto sarebbe stato stupido.

Decisi allora di fare all in su una console portatile, così da "declinare" la mia passione videoludica in modi e ritmi adeguati a quel poco tempo libero che il lavoro mi concedeva all'epoca.

Un Nintendo DS, Nintendogs e Super Mario 64 mi riportarono sulla retta via.

Ecco, se devo proprio identificare il momento preciso in cui sono diventato un.....videogiocatore adulto, credo di poter affermare che sia quello. :susu:
 

AstroMaSSi

Member
Utente
Iscritto dal:
3 Aprile 2018
Messaggi
526
Mi Piace
6
Punteggio
18
#6
La mia prima console a cartucce

C9AE8E4F-5BE0-42EF-996B-A3679F2385FA.jpeg

Un Decca Programmable Videogame System.
I due pad si estraggono dalla console con un cavo piuttosto lungo L’alimentazione a batteria con 6 torce. L’alimentatore non compreso nella confezione. Ho anche il fucile per il tiro a segno. Gran console cazzo.
 

Porter

Member
Utente
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
131
Mi Piace
0
Punteggio
16
#7
Ho cominciato da bambino con un vecchio MSX, e prima ancora, praticamente in età pre scolare, con l’atari di un mio cugino più grande, dove giocavo a Zaxxson. Questo è il mio primo ricordo videoludico, zaxxson e dig dug su msx. Da lì, mega drive con sonic, e il mio primo pc, dove nacque l’amore per id software con wolfenstein e Doom. Altro passaggio, la fine anni novanta con Baldur’s Gate, L’amore per gli RPG, giunse insieme ai miei inizi con dungeons and dragons. Poi arrivarono i duemila con Morrowind, sul quale lasciai ore e ore che avrei dovuto dedicare all’università 😂
 

Lo Zini

La seconda che hai detto
Staff Forum
Moderatore
Iscritto dal:
3 Aprile 2018
Messaggi
237
Mi Piace
0
Punteggio
16
Codice Amico 3DS
4270-4996-2902
Xbox Gamertag
Lo Zini
#8
Di acqua e di giochi sotto questi ponti ne è passata negli anni ma, confesso, dimentico molte cose e solo alcune mi restano impresse... Tante pietre miliari le ho saltate e tante neppure ricordo di averle giocate. Spesso me ne accorgo rivedendo video o immagini che mi fanno riprovare quella minima sensazione che provavo all'epoca.

Quindi, un po' perché dimentico e un po' perché i miei non avevano tutta sta disponibilità (pur non facendomi mancare quasi mai una console) dovendomi accontentare di una manciatina di titoli, non saprei definire il "titolo della svolta".

Pensandoci bene, però, io ho avuto almeno un paio di grossi momenti di "stanca". Quei momenti in cui ti allinei a quelle persone che dicono "non ho più tempo per i vg, non sono più un ragazzino".
Ci sono passato pure io ma ricordo di aver sempre rispettato questo mondo che mi aveva dato tanto, pur non essendone più attratto.

Ma andiamo con ordine.
Prime emozioni: un simil-Commodore, non ricordo neppure se era sottomarca o qualche alternativa di inizio anni 90 (quindi post-commodore).
Il primo grande ricordo, forse ciò che mi ha fatto innamorare per la prima volta, riguarda Sonic sul Game Gear.. Da lì, bene o male, ho iniziato ad avere una console e quasi sempre Sega in quel periodo: Game Gear e Mega Drive con qualche partitita sul Master System di uno zio nel mezzo.

Svolta PS1 con un mio amico che premeva per il Saturn perché "rotfl PlayStation" (ok, il rotfl non esisteva ancora).
In questa gen, sarà banale dirlo, i giochi che hanno sancito il mio innamoramento sono e resteranno sempre Tomb Raider e Resident Evil 2. Ho provato di tutto, da capolavori alla peggio feccia ma quei due restano il ricordo più nitido.

Con PS2 ho giocato fino a brusca interruzione causa console rotta... da lì stop per qualche anno (nel mentre avevo saltato anche in vari Cube e Dreamcast in un altro periodo di stacco).

Svolta definitiva nell'epoca 360 dove citare un solo gioco farebbe un torto a tutti gli altri. Halo e Gears meritano il loro posto come sempre ma, poco sotto, tanti altri titoli.

Se devo riassumere, non riesco a dire un titolo ma due console/generazioni in particolare mi hanno "incollato" ai vg: Mega Drive e 360.

p.s. Playstation (la prima) resta, come per molti, la vera consacrazione nel settore. Merita forse il primo posto tra le mie console, ma se devo essere fedele alla richiesta del thread confermo la nota precedente.
 

arkady18

ViceWebmaster
Staff Forum
ViceWebmaster
Amministratore
Iscritto dal:
31 Marzo 2018
Messaggi
1.985
Mi Piace
123
Punteggio
63
Codice Amico Switch
5612-9557-9596
#9
La mia prima console a cartucce

View attachment 319

Un Decca Programmable Videogame System.
I due pad si estraggono dalla console con un cavo piuttosto lungo L’alimentazione a batteria con 6 torce. L’alimentatore non compreso nella confezione. Ho anche il fucile per il tiro a segno. Gran console cazzo.
Sembra una vecchia radio a casette. E ci piace così :sisi:
 
Iscritto dal:
5 Aprile 2018
Messaggi
97
Mi Piace
1
Punteggio
8
Età
32
Località
Ora (BZ)
#10
Non c'è stato un vero e proprio gioco, ma da piccolo non me ne fregava niente. Poi mio cugino che abitava sopra di me iniziò ad avere il NES (anzi, sua sorella più grande) e il Game Boy trasparente, e giocandoci un po' assieme capii che quella roba era proprio forte.
Così poco tempo dopo comprai anch'io il Game Boy con un gioco a caso (Wario Blast), era il meno peggio che c'era al negozio - e che ci crediate o meno, la commessa me ne fece provare diversi, tirandoli fisicamente fuori dalle scatole. :rotfl:
Poi da lì si passò al N64 - e mio cugino la PS1 - e avanti così.
Ironicamente poi lui si fermò lì, adesso è un super sportivissimo, non gli frega niente dei vg e non lo vedo quasi mai. :asd:
 

Hellrider

Member
Utente
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
108
Mi Piace
0
Punteggio
16
Età
32
Località
Firenze
#11
Diablo 2.

Fin da piccolo in famiglia si giocava col pc al primo e secondo Monkey Island, poi Indiana Jones Fate of Atlantis e L'ultima crociata.
Mia sorella andava pazza per Arkanoid e io avevo sia Battle Chess(gli scacchi animati) che un platform dell'Uomo Ragno (che diventava scheletro quando subivi danni).
Ma poi la grande passione è stata con gli strategici, Age of Empire,Heroes of Might and Magic 3(anche se è uno strategico a turni), Empire Earth o,l'amore, Starcraft.
Però eran "giochini" da passatempo, solo con la conoscenza dei giochi di ruolo (nel mio post del topic sui giochi di ruolo spiego meglio) è scattato un qualcosa, parallelamente ai saltuari giochi di ruolo cartacei mi capitò sottomano un Baldur's Gate, poi un Planescape : Torment, poi Sacred, Dungeon Siege, Neverwinter Nights e Icewind Dale.
Ma il vero e proprio "click" è stato con Diablo 2.
O per meglio dire vagonate di "click" :look2:.

Magari un Baldur's Gate mi stimolava di più come personaggio da creare o come caratterizzazione,ma le nuove abilità sbloccate con i livelli, i drop randomici e quei 4 pixel del culo dell'Amazzone o dell'Assassina,cioè volevo dire, quell'immediatezza del combattimento (leggevo ai tempi The Games Machine, ma la mentalità di chiamarlo "hack and slash" non ce l'avevo)mi rapirono.

Da una parte comunque avevo e ho avuto lo stesso pc per una decade abbondante e più di tanto poveraccio non poteva fare, dall'altro il Nintendo 64 non mi offriva lo stesso appagamento,anche se Ocarina of Time, comprato a mezzo con un amico, mi era piaciuto.
Ma non aveva ben 7 personaggi diversificati da poter usare.

Creare trappole con l'Assassina che ti indebolivano i nemici, andare nella mischia col Paladino a suon di Fervore o prendere due cavolo di spadoni a due mani in ciascuna mano e Turbinare col Barbaro erano impagabili.
 

Servo di Miyamoto

Black Lung
Utente
Iscritto dal:
1 Aprile 2018
Messaggi
1.066
Mi Piace
36
Punteggio
48
Località
Ambarino
#12
Eccola qua la svolta:
View attachment 312

Periodo 2002-2003, escono i due Golden Sun e nell'Alteridan adolescente scatta la scintilla. Giocavo ai videogiochi prima di allora, ma sempre in maniera più o meno saltuaria dopo scuola, una mezz'oretta al giorno su qualche RTS o gestionale; poi con Golden Sun sono iniziati i chiusoni e sono stati i primi due giochi completati al 100%.
Tra l'altro Golden Sun mi ha anche spinto sui forum, sul compianto forum ufficiale di Nintendo Italia per essere precisi (prima esperienza in assoluto). Ho iniziato a confrontarmi con altra gente, ad acquistare riviste di videogiochi e ad appassionarmi sempre di più al medium.
Quindici anni dopo gioco ancora tanto e - chi l'avrebbe mai detto - mi trovo a scrivere su una di quelle riviste che compravo da ragazzino.

Piccola curiosità: odio i JRPG. :gratt:
Rinascerà anche questa saga, prima o poi
 

Vexem

Jaguarandi
Utente
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
421
Mi Piace
0
Punteggio
16
Età
27
Località
Roma
PSN ID
ErMunga
Xbox Gamertag
MungaHzord
Steam ID
MungaH
#15
Di acqua e di giochi sotto questi ponti ne è passata negli anni ma, confesso, dimentico molte cose e solo alcune mi restano impresse... Tante pietre miliari le ho saltate e tante neppure ricordo di averle giocate. Spesso me ne accorgo rivedendo video o immagini che mi fanno riprovare quella minima sensazione che provavo all'epoca.

Quindi, un po' perché dimentico e un po' perché i miei non avevano tutta sta disponibilità (pur non facendomi mancare quasi mai una console) dovendomi accontentare di una manciatina di titoli, non saprei definire il "titolo della svolta".

Pensandoci bene, però, io ho avuto almeno un paio di grossi momenti di "stanca". Quei momenti in cui ti allinei a quelle persone che dicono "non ho più tempo per i vg, non sono più un ragazzino".
Ci sono passato pure io ma ricordo di aver sempre rispettato questo mondo che mi aveva dato tanto, pur non essendone più attratto.

Ma andiamo con ordine.
Prime emozioni: un simil-Commodore, non ricordo neppure se era sottomarca o qualche alternativa di inizio anni 90 (quindi post-commodore).
Il primo grande ricordo, forse ciò che mi ha fatto innamorare per la prima volta, riguarda Sonic sul Game Gear.. Da lì, bene o male, ho iniziato ad avere una console e quasi sempre Sega in quel periodo: Game Gear e Mega Drive con qualche partitita sul Master System di uno zio nel mezzo.

Svolta PS1 con un mio amico che premeva per il Saturn perché "rotfl PlayStation" (ok, il rotfl non esisteva ancora).
In questa gen, sarà banale dirlo, i giochi che hanno sancito il mio innamoramento sono e resteranno sempre Tomb Raider e Resident Evil 2. Ho provato di tutto, da capolavori alla peggio feccia ma quei due restano il ricordo più nitido.

Con PS2 ho giocato fino a brusca interruzione causa console rotta... da lì stop per qualche anno (nel mentre avevo saltato anche in vari Cube e Dreamcast in un altro periodo di stacco).

Svolta definitiva nell'epoca 360 dove citare un solo gioco farebbe un torto a tutti gli altri. Halo e Gears meritano il loro posto come sempre ma, poco sotto, tanti altri titoli.

Se devo riassumere, non riesco a dire un titolo ma due console/generazioni in particolare mi hanno "incollato" ai vg: Mega Drive e 360.

p.s. Playstation (la prima) resta, come per molti, la vera consacrazione nel settore. Merita forse il primo posto tra le mie console, ma se devo essere fedele alla richiesta del thread confermo la nota precedente.
Sempre e comunque, Saturn >> PS1
Anche se sono in ritardo per la console war

Inviato dal mio MI 5 utilizzando Tapatalk
 

Janitor86

New Member
Utente
Iscritto dal:
18 Aprile 2018
Messaggi
13
Mi Piace
0
Punteggio
1
#17
Che domandone...i miei primi ricordi videoludici riguardano Moon Patrol e Pole Position sull'Atari 2600 di mio fratello, secoli fa....poi siamo passati all'Amiga 600 e credo che i vari punta e clicca della LucasArts mi abbiano fatto innamorare definitivamente al mondo dei videogiochi.
Un'altro punto della mia vita in cui ho detto "Accipicchia!" (andavo alle medie, altrimenti avrei nominato una famosissima cantante definendola una poco di buono...) è stato con Final Fantasy 7 uno dei primi giochi che provai sulla ps1; mi spiego, arrivavo dal Sega Master System e da giochi che per la maggior parte si fondavano su gameplay puro e qualche riga di trama (vedi Alex Kidd). Io credevo che Midgar fosse "il livello" di Final Fantasy 7 e quando mi sono ritrovato fuori dalla città con un mondo da esplorare sono rimasto a bocca aperta....sensazione che mi ha fatto continuare a giocare ancora e ancora.
 

Zuprichy

Enough is enough
Utente
Iscritto dal:
13 Aprile 2018
Messaggi
303
Mi Piace
0
Punteggio
16
#18
Anch'io videogioco da anni,più di 30...mamma mia. Comunque non c'è stato un punto preciso,una console in particolare o un gioco. Ho iniziato col vg 8010 msx e da lì non ho più smesso,nonostante facesse sfigato giocare e mia madre fosse preoccupata per la mia vita sociale. Giochi impressi per sempre nella memoria ne ho,ma nessuno di loro è stato la scintilla. Ho capito 25 anni dopo perché per me videogiocare è fondamentale...e non l'ho capito da solo In fin dei conti,gioco per fuggire dalla realtà che mi fa paura. Nonostante sia "ben inserito" nella società,abbia un lavoro,dei figli etc. la mia paura sociale è tutto fuorché scomparsa. Quindi gioco per scappare. Come se bevessi o mi drogassi,ma con meno danni per la salute


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
 

CapRichard

DungeonMaster
Collaboratore
Iscritto dal:
21 Aprile 2018
Messaggi
412
Mi Piace
0
Punteggio
16
Sito web
fieldofview90.blogspot.it
#19
Giocavo già a parecchia roba qua e là, ma la scintilla arrivò con Fire Emblem: Blazing Sword, il primo capitolo della saga uscito su GBA.

Un gioco (Nintendo tra l'altro) dove se ti muore un personaggio in battaglia non puoi resuscitarlo? WOOOOOOOOO MI DEVO IMPEGNAREEEEEE.
E mi impegnai.
 

Rinocerondine

Amministratore
Staff Forum
Amministratore
Iscritto dal:
1 Aprile 2018
Messaggi
959
Mi Piace
18
Punteggio
18
#20
Beh, tanto per parlare della mia piattaforma attuale: il gioco che mi fece approdare al PC come piattaforma di gioco (prima ero un utente console) fu Age of Empires 2.

Lo provai a casa di un mio amico, e fu amore a prima vista. E fu anche il mio primissimo gioco per PC, ovviamente.
 

Zuprichy

Enough is enough
Utente
Iscritto dal:
13 Aprile 2018
Messaggi
303
Mi Piace
0
Punteggio
16
#21
Svolta definitiva nell'epoca 360 dove citare un solo gioco farebbe un torto a tutti gli altri. Halo e Gears meritano il loro posto come sempre ma, poco sotto, tanti altri titoli.
Ma la svolta non è stata la console...ma la compagnia

:cazzosesonofigosisi:




Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
 

Lo Zini

La seconda che hai detto
Staff Forum
Moderatore
Iscritto dal:
3 Aprile 2018
Messaggi
237
Mi Piace
0
Punteggio
16
Codice Amico 3DS
4270-4996-2902
Xbox Gamertag
Lo Zini
#22
Ma la svolta non è stata la console...ma la compagnia

:cazzosesonofigosisi:




Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
Ammetto che dalla Beta di Gears 3 ci fu un bel boost sebbene fossi "ritornato" a pieno regime nei vg da qualche anno :brofist:
 
Top