The Pokémonist - Quello che Game Freak (e Nintendo) non direbbe mai da sola - NewGame++ Edition

PMF-Nike

G&M
Staff Forum
Supervisore
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
254
Punteggio
18
Quello di cui vi parlo ora è il topic cui sono più affezionato.
Cercare segreti, coincidenze, bug strani relativi alla saga è una delle cose che videoludicamente più mi appassiona.
Anni fa aprii questo thread per raccogliere quelle che andavo trovando. Vari utenti mi hanno aiutato, ed ora che siamo qui vorrei proseguire con voi.
Ed ora, ecco il topic, in tutto il suo splendore.

----------

Circa sei anni fa (o sette? Ormai manco ricordo), in preda alla confusione mattutina, dovuta ad una errata sveglia all'alba, al mal di testa assillante ed alla programmazione in assembler che mi accompagnava da giorni, ecco, appunto, una mattina di circa quattro anni fa c'ho pensato su, a sto topic. Ci sono troppe cose che là, a Kyoto/Tokyo, non ci dicono. E allora si aprì sto topic di supposizioni e prove, che saranno relative ai giochi Pokémon, di qualsiasi Generazione.

Questo topic fu aperto su GR nel 2011. Dato il mio arrivo qui, desidero condividere e discutere con voi tutti di queste teorie, e se possibile elaborarne ulteriori.
Il topic originale lo trovate qui.

Chi ha in mente altre robe che in sto topic ci andrebbero bene, beh, che le dicesse [cit.]



(R/V) Una pubblicazione travagliata fino all'ultimo
Lo sviluppo di Rosso/Verde, come noto, durò ben 5 anni, dal 1990 al 1995. In quei 5 anni, i GF dovettero affrontare non pochi problemi, tra i quali anche la mancanza di fondi per lo sviluppo del gioco, rilasciato poi il 27 febbraio 1996.
Ma! Il gioco era già pronto per il Natale del 1995, come testimonia questo volantino:

(R/V) Dovevano essere 190!

Qua c'è poco da fare, se non linkare.
There Were 190 Pokémon!

(R/V) La Città perduta (forse c'è più di quel che sembra)
E se ci fosse stata un'altra città?
Ci sono alcuni indizi che lo possono far pensare. Analizziamo ciò che si sa.
L'esadecimale 0B (11 in decimale), posizionato in memoria dopo Zafferanopoli e prima del Percorso 1, corrisponde ai dati di una mappa formattata, che viene però letta come "PALLET TOWN". Infatti, essendo una mappa "blank" (vuota), se richiamata restituisce la posizione (0,0) (ovvero l'angolo in alto a sinistra) e il nome della mappa 00 (ovvero Pallet Town).

La mappa è sì formattata, ma dispone di una flag che permette di volarvi attraverso Volo (ogni città ha la sua flag). Una volta volati lì, il gioco freeza.
Il fatto che la sua posizione in memoria è dopo Zafferanopoli (ultima città nell'ordine dei luoghi volabili) e prima del Percorso 1, indica che fosse effettivamente una città rimossa per qualche motivo.
C'è di più. Questa è la mappa prototipo di Pokémon R/V, risalente al 1990, ovvero ai primi momenti di programmazione dei giochi, tempi in cui il nome "Pocket Monsters" non esisteva ancora, ed il progetto era ancora chiamato "Capsule Monsters".
Da notare: il P18 entra in Fucsiapoli dall'alto (evvabbè, fottesega). Zafferanopoli è segnata con la lettera "T": doveva essere una città diversa dalle altre? Con qualche elemento che la rendesse così importante da segnarla con una lettera e non con dei numeri crescenti come le altre(a tal proposito, l'ordine nel codice delle città è identico a quello della mappa, con le mappe 1-10 Biancavilla-Altopiano blu in ordine e infine la mappa T Zafferanopoli)? Ciò potrebbe spiegare perché Zafferanopoli è l'ultima città nell'ordine interno.
Ma, più importantemente [cit.], c'è un qualcosa di troppo. Lì, sotto azzurropoli, a ovest di Aranciopoli: una città non collegata da Percorsi alle altre, segnata con la lettera "C". Ciò potrebbe spiegare il riferimento ad un Centro Pokémon non usato ed ad un Market non utilizzato, la cui lista di Strumenti in vendita è Mega Ball, Superpozione, Iperpozione, Cura Totale e Revitalizzante.
Come poteva essere raggiunta? Ipotesi azzardata: la Grotta Diglett. Dalla Mappa di Kanto, emerge come un paio di grotte sono realizzate in scala 1:1 con l'open world: il Tunnel Roccioso, ad esempio; e la Via Vittoria per pochi tiles non lo è. Ecco: provate a spostare la mappa della Grotta Diglett facendo combaciare l'ingresso di Aranciopoli. Se ne ottiene che l'uscita è leggermente ad ovest del P6, decisamente prima del lontano ingresso del P2, in una zona che combacia con quella della città "C".
Ma non è tuttoh! Abbiamo anche un indizio in più: nel gioco vi è una traccia musicale non utilizzata. Modificando il codice del gioco, è stato possibile ascoltarla:
[video=youtube;4wBsA5Bh4d0]
Sistemando i picchi, troppo elevati, il risultato è questo:
[video=youtube;GyoxWKZ6s8w]
Infine, velocizzando il tutto, otteniamo quella che potrebbe essere stata la traccia originale:
[video=youtube;gKMW7E8tbGU]
Come non pensare poi alla battaglia con Oak? Interamente programmata nel gioco, con una squadra di 5 Pokémon, tutti di Livello superiore al Campione della Lega, con un Oak che dispone dello starter che gli è rimasto, che sarebbe potuta avvenire proprio in quella città.

(R/V) Bullo Capopalestra vuole lottare!
Gennaro Bullo, lo sappiamo tutti, è un istituzione. Ciò che non sapevamo è che un suo simile avrebbe dovuto esserlo, in tutti i sensi.
A suggerircelo è tale SUPER_32X. E chi è sto tizio? La pagina twitter del suddetto ce lo dice: Ken Sugimori in persona.
Vediamo subito la serie di immagini incriminate.




Sì, questi sono gli schizzi originali dei Capipalestra di R/V. Li riconosciamo nelle stesse posizioni che avevano i loro sprite nei giochi (a parte Blaine... Il cui design originario è stato però ripreso nell'anime). E li riconosciamo tutti... No, non è vero. Il primo Capopalestra sarebbe dovuto essere un Bullo?
Ebbene sì, questi disegni originali ci suggeriscono ciò. Il Bullo è contraddistinto dal numero 1; plausibile, in fin dei conti la prima palestra che si incontra è quella di Smeraldopoli. Poi gli altri nell'ordine che conosciamo: Brock, Misty, Lt.Surge, Erika, Koga, Blaine...

E Sabrina?
Il disegno di Sabrina è il primo ad apparire, ma è anche l'unico senza un numero. Lecito è pensare che sia l'8.
E qui si apre un'ulteriore riflessione.
In questo stesso topic, il paragrafo che si trova nell'OP chiamato "La Città perduta" suggerisce come Zafferanopoli dovesse essere una città diversa dalle altre. E' l'ultima nella lista interna del gioco nonostante non la si visiti per ultima, la mappa prototipo la collocava in un modo particolare, forse era dove luogo della sfida con Oak, l'accesso alla città è unico nel suo genere... Location ideale per l'ultimo Capopalestra.
Ed inoltre, la Medaglia di tale Palestra è l'unica a non fornire un boost nelle stat o a sbloccare l'uso di MN.
Un attimo! Questa caratteristica è condivisa anche con la Medaglia Foglia. Quella di Smeraldopoli. Che avrebbe dovuto essere la prima. E invece è l'ultima. E, guarda caso, lo sprite di Giovanni ricorda molto quello del Bullo...
Quindi: il Bullo doveva essere il primo Capopalestra; esso è stato sostituito da Giovanni, diventando l'ultimo.
Sabrina doveva essere l'ultima Capopalestra nella Zafferanopoli parallela; la città poi è stata messa al pari con le altre, ed è diventata la sesta (o anche la quinta).

(R/V) Benvenuto al Pokémon Hotel!/nQui puoi riposarti e curare i tuoi Pokémon.
Il Centro Pokémon è tappa obbligata e luogo ben conosciuto e frequentato da ogni Allenatore. Offre svariati servizi, dei quali nelle Generazioni più recenti solo il Box è rimasto (oltre ovviamente alla cura dei Pokémon).
Nell'anime però vi è anche un altro elemento: i Centri Pokémon fungono anche da alberghi umani.
E ciò doveva essere vero anche per i giochi.


Questo è uno dei bozzetti di Sugimori, risalente alle fasi dello sviluppo di R/V. Raffigura la hall di un Centro Pokémon, o meglio, di un Albergo Pokémon. L'infermiera Joy non è presente, in quanto alla cura dei Pokémon avrebbe provveduto il loro Allenatore tramite un macchinario presumibilmente simile a quello che conosciamo, e che possiamo usare nei Laboratori Pokémon.


Questi Hotel erano già stati programmati nel gioco; o perlomeno, uno di essi è certamente stato programmato: si trova ad Azzurropoli e gli NPC al suo interno ne parlano proprio come si trattasse di un hotel. Quello a sinistra è l'interno, confrontato con l'interno di un Centro Pokémon a destra:

Vediamo come le posizioni del bancone, del divano, delle piante, dell'entrata siano le stesse, così come i tiles del pavimento.
Ma non solo...


Ebbene sì, nell'hotel è anche programmato un pc, che però risulta invisibile, seppure perfettamente consultabile in tutte le versioni del gioco (anche la nostrana). E' poi stato rimosso in Giallo.

Sorge dunque la domanda: Azzurropoli ha già un Centro Pokémon, perché dovrebbe avere avuto due luoghi dove poter curare?
La risposta potrebbe essere molto semplice: alberghi per tutti (i classici INN), convertiti in Centri Pokémon; ma ad Azzurropoli è stato pure spostato, dimenticandosi di quello originale.

Ma ora emerge un'altra domanda: perché passare dagli Hotel ai Centri Pokémon?
Un altro bozzetto ce lo spiega.


Slowbro vs Gastly. Là dietro, un allenatore con una frusta. Niente di strano, i Fantallenatori, i Rocket, i Rockers, i Domatori e perfino Sabrina hanno una frusta, negli sprites.
L'enorme differenza è che, in origine, avrebbero potuto usarla.

In un'intervista del 1997/98 comparsa sul sito Nintendo giapponese, Sugimori dice:
At one time, the protagonist would fight as well. But then we asked ourselves “If you can fight on your own, what’s the point of having Pokémon?”
Probabilmente, avendo rimosso questa feature anche il senso dell'hotel per umani è venuto meno, dando così il via alla conversione in Centri Pokémon.

(R/V) Surfing Rhydon
Rhydon è ufficialmente il primo Pokémon mai creato. Appare infatti in numerosissimi concept art di R/V, ed occupa il primo posto nella lista degli index della I Generazione.
Rhydon ha anche una peculiarità: essere l'unico Pokémon (insieme, per ovvie ragioni, alla sua evoluzione Rhyperior) ad apprendere Surf ed essere debole 4x all'Acqua.
Non è comunque il solo debole all'Acqua ad imparare Surf nella I Generazione. Tralasciando l'1x di Snorlax, che comunque non sorprende per il fatto di saper nuotare, la famiglia evolutiva di Dratini, che vive in acqua, e Mew, che apprende tutte le MT/MN esistenti ed è il progenitore di (quasi) ogni Pokémon, gli altri non-Acqua ad imparare Surf sono Kangaskhan, Nidoking, Lickitung e Nidoqueen, che nell'index order occupano rispettivamente le posizioni 2, 7, 11 e 16; insieme all'1 di Rhydon, è lecito affermare che questi Pokémon siano stati creati nelle fasi iniziali dello sviluppo.
Considerando che:
-negli oggetti droppati nella beta vi è uno strumento che permette di surfare (?????, index number 0x07), che si può giustificare o con l'assenza teorica della mossa Surf all'esterno della lotta o come uno strumento di debug
-l'unico Pokémon Acqua prima di Nidoqueen è Slowbro (posizione 8)
è teorizzabile che questi Pokémon siano stati utilizzati come debugger della mossa Surf all'esterno della lotta, e che poi abbiano mantenuto accesso alla MN nonostante il loro tipo sfavorevole.

(R/V) Quel burlone di Mew
Tutti noi, che abbiamo giocato a suo tempo a Rosso/Blu, sappiamo bene che il fulcro delle leggende metropolitane, fatte di glitch, amici gradassi e camioncini è stato Mew. Quella bestiolina rosa, che si dice essere il progenitore di ogni Pokémon, che degenera in Ditto (come si legge in un altro paragrafo), diciamocelo [cit.], è sempre stato un gran burlone. E il motivo di ciò va ricercato nella sua creazione, quel momento in cui possiamo dire che abbia ereditato questa sua capacità di prenderci in giro tutti.
Mew, infatti, come ci confermano Tzunekaz Ishihara e l'onnipresente Shigeki Morimoto, fu introdotto per scherzo:
Ishihara:
[...]Infine, ci fu anche la trovata di Mew, il Pokémon che Morimoto-san inventò quasi per scherzo...
[...]

Morimoto:
Inserimmo Mew proprio alla fine. La cartuccia era piena e non c'era spazio per molto altro. Poi le funzioni di debug che non dovevano essere incluse nella versione finale del gioco vennero eliminate e si creò un minuscolo spazio libero di 300 byte. Così pensammo che avremmo potuto inserirvi Mew. Quello che abbiamo fatto sarebbe impensabile ai giorni nostri!
[...]

Morimoto:
Già. Ma poi, a causa di un bug imprevisto, Mew finì col comparire in alcune partite. Sembrava tutto programmato, ma non era così. In breve, anche se causò tutta una serie di problemi, fortunatamente finì con l'avere un effetto positivo.
Che simpaticone! Un paio di appunti: dato che, come ben sappiamo, i Pokémon presenti in R/V dovevano essere 190, a causa della celebre incapacità dell'ottimizzazione del codice dei GF, il numero fu ridotto a 150. Poi, come detto sopra, Mew viene introdotto al posto dei programmi di debug, ma la scelta è rischiosa: una parte di codice non è testata! Ed infatti, l'effetto sono i numerosi bug rientranti nella categoria del "Mew glitch". Inoltre, dagli altri 39 posti rimasti "liberi" vengono generati 39 Missingno..

(1a Gen) Shokotan lesson #1: encounter rate insopportabile e rematch


Shoko Nakagawa, celebre volto del Pokémon Sunday/Smash!, mentre non parlava in modo molto ravvicinato con i suoi gatti, ha scritto un libro. Al di là di ciò che troviamo in esso, di cui potete vedere un piccolo riassunto dei contenuti a questo link, la parte che è interessante per il topic è l'intervista con Tzunekaz Ishihara:
Mr. Tsunekazu reveals that, during the debugging process of the original Red & Green, the game was set up so that you would have to battle a Trainer every time you walked past them regardless of whether or not you had already defeated them once before. Because of this, he said, it would take about an hour to pass through a simple four-screen forest because you would keep triggering Trainer battles. He also reveals that the wild pokemon encounter rate was so high that you'd go into battle every two steps and that because of this it would have literally taken players half a day just to get through a single cave. They decided to adjust things to a more reasonable level

(1a Gen) La disputa Butterfree-Venomoth
Ci se ne era già occupati in passato da ste parti di questo tema.
L'immagine qui di seguito ci viene in aiuto:



Che dire, le somiglianze sono evidenti. Metapod e Venomoth, oltre ad avere gli stessi occhi, sembrano anche condividere la stessa parte inferiore. Con Venonat e Butterfree, le somiglianze sono ancora più evidenti: colore, zampe anteriori, occhi, antenne.

(1a Gen) La disputa Cubone-'M-Kangaskhan

(1a Gen) Ditto vs Mew
Si ringrazia Smogon per l'idea.
Stesso colore (normale e Shiny), stesso peso, uso di Trasformazione e, di conseguenza, stessa capacità di usare tutte le mosse (anche se Mew può già).
Inoltre, a Villa Pokémon, sull'Isola Cannella, si possono trovare dei Ditto selvatici. Sempre lì troviamo dei libri che narrano di esperimenti su Mew. Che Ditto sia un Mew degenerato, o magari è l'anello mancante tra Mew e tutti gli altri Pokémon, o niente di tutto ciò?

(1a Gen) Gengar, l'ombra di Clefable
-Preso da Millennium-
Osservando i due artwork di Ken Sugimori (ma il giochino funziona anche con gli sprites dei giochi o con gli artwork dell’anime) notiamo che le sagome (e anche alcuni dettagli) di Clefable e Gengar sono molto simili:

- entrambi hanno un corpo ovale dal quale fuoriescono quattro zampe, un paio d’orecchi, un ciuffo, protuberanze sulla schiena e una coda;
- le zampe anteriori di Clefable e Gengar sono identiche;
- le zampe posteriori sono tozze in entrambi i Pokémon;
- le orecchie di entrambi sono lunghe e a punta;

Tuttavia, ci sono delle diversità tra i due: Clefable possiede una grande coda arricciolata (così come il suo ciuffo) ed un paio di protuberanze di un colore più scuro rispetto al suo colorito generale, che sembrerebbero essere delle ali. Gengar, al contrario, ha sia coda che ciuffo appuntiti, e sulla schieda ha una serie di spuntoni che fuoriescono dal suo corpo.

Torniamo ora alla nostra tesi: è possibile che ai tempi della Prima Generazione di Pokémon Gengar fosse inteso come l‘ombra dello stesso Clefable? In questo caso, le varie similitudini tra i due ci vengono in aiuto a sostegno della tesi, mentre le differenze non creano ostacoli: tante volte la nostra ombra distorce quelle che sono le forme reali, è plausibile quindi, che la coda, le ali e il ciuffo di Clefable si riflettano in modo impreciso nella sua ombra, facendoli sembrare degli spuntoni aguzzi.

Inoltre, se davvero Clefable e Gengar furono creati per essere delle controparti (Clefable rappresenta la luce, è ispirato ad un corpo celeste e si dice provenga dalla luna – Gengar rappresenta le tenebre, è uno spettro e vive nell’oscurità), non è difficile concepire la tecnica utilizzata per il loro art-concept: luce > bontà > tratti morbidi, delicati e colori chiari – oscurità > malvagità > tratti spigolosi, aggressivi e colori scuri. Questo spiegherebbe il perchè delle differenze tra i due Pokémon.
Anche i tipi dei due mostri in questione, evidenziano il fatto che i due rappresentino degli opposti: essendo Clefable di tipo Normale e Gengar di tipo Spettro, gli attacchi dell’uno sono completamente inefficaci sull’altro e viceversa; questo forse, potrebbe riflettere il fatto che sia impossibile colpire la propria ombra, e dall’altro lato, che sia impossibile che la nostra ombra possa farci del male.
Un altro elemento, per finire, che li mette in relazione è il fatto che entrambi siano lo stadio finale di un sistema evolutivo formato da tre Pokémon – tuttavia c’è da precisare che fino all’avvento di Cleffa nella Seconda Generazione, Clefable apparteneva ad un sistema di soli due Pokémon.

A rafforzare l’idea che Gengar sia l’ombra di Clefable, oltre a tutti gli indizi che abbiamo raccolto finora, è la specie dello stesso Pokémon Spettro: Gengar è infatti riconosciuto dal Pokédex come il Pokémon Ombra, e molte delle sue abilità naturali, coinvolgono il mondo delle tenebre; Gengar, infatti, può nascondersi nell’ombra di ogni essere vivente per cibarsi poi del suo calore.

(O/A) Alpha game e Beta Map
Forse non tutti sanno che una versione preliminare di Oro e Argento fu mostrata allo Spaceworld del '97. La programmazione del gioco era a buon punto, si parlava dell'80%. Ma nel marzo del '98, proprio il mese in cui i giochi dovevano uscire, il lavoro fatto fino a quel punto venne cancellato e ricominciato.
Quel che sappiamo della versione alpha di O/A èttuttoqqui: http://neogaf.net/forum/showthread.php?t=387024 e nel link che c'è nelle prime righe del testo di neogaf.
O/A uscirono dunque nel novembre del '99, solamente un anno e 8 mesi dopo la cancellazione del progetto precedente. Di quell'arco di tempo, chiaramente, sappiamo poco, ma comunque a sufficienza per avanzare qualche ipotesi concreta.
Analizzando il codice del gioco, emerge che la Zona Safari era programmata. Ma va bè, non è questo il punto.
Di maggiore importanza sono le varie beta map delle città, che trovate qui e qui. Esse sono state ricostruite partendo da dei resti di mappe sovrascritte/parzialmente eliminate presenti ancora nel codice.
Prima di commentarle, analizziamo un altro punto, che tornerà utile dopo. Nella versione finale del gioco, ad Olivinopoli una ragazza ci parla della Farmacia di Fiorlisopoli. Ebbene, esiste una mappa inutilizzata, sempre ad Olivinopoli, dove vi è la stessa ragazza che ci dice ciò:

"When my Pokémon got sick, the pharmacist in Ecruteak made some medicine for me."
La Farmacia di cui parla è ad Amarantopoli, non Fiorlisopoli. Ed infatti, sembra che le ultime due città programmate siano state proprio Olivinopoli e, ancor più tardi, Fiorlisopoli. A riprova di ciò, vi è il fatto che l'ottava Palestra avrebbe dovuto essere situata al Lago d'Ira (rimasto un luogo volabile). Inoltre, dalla beta di Olivinopoli vediamo come non ci sia il Porto, bensì un collegamento forse via terra, o comunque un collegamento che ricorda quello di un Percorso. E ancora, dalla beta di Fiordoropoli notiamo come, a sinistra della Torre Radio, vi sia un collegamento verso un altro Percorso. E' quindi lecito pensare che da Fiordoropoli vi fosse accesso alle Isole Vorticose, e da lì ad Olivinopoli.
Fiorlisopoli doveva invece trovarsi tra Azalina (senza Palestra) e Fiordoropoli. Poi, a seguito dello spostamento di Fiorlisopoli dove sappiamo che è, il suo posto è stato preso da Azalina, e della vecchia Azalina è rimasto solo il Centro Pokémon prima della Grotta di Mezzo.
Un altro fattore di interesse è il Supertreno. Sembra infatti che la "rotta" che avrebbe dovuto seguire fosse diversa da quella che conosciamo. Infatti, osservando la beta di Amarantopoli, vediamo che la città è attraversata dalle rotaie del treno.
Bisogna dire che alcuni sostengono che Ebanopoli e Amarantopoli siano state scambiate di posto: è quindi ipotizzabile una deviazione verso Nord del treno. Ma il fatto che la città in alto a destra dovesse avere solo due uscite, una Ovest e una Sud, fa si che Ebanopoli andasse già bene dove è ora.
E' invece da considerare l'ipotesi che le città scambiate di posto siano state Violapoli ed Amarantopoli, ovvero le uniche con uscite a Ovest, Est e Sud. In questo modo, anche la rotta del Supertreno apparirebbe più plausibile, e non entrerebbe in conflitto con le ipotesi precedenti. Inoltre, ciò si accorderebbe col fatto che Zafferanopoli, punto di arrivo del Supertreno, si trova alla stessa altezza della Violapoli che conosciamo.

Ed ecco quindi le mappe: prima quella di Johto come la conosciamo, poi quella di Johto come, forse, avrebbe dovuto essere.

(C) Il ruolo degli Unown
Ogni gioco della serie principale ha portato svariate novità, che però non sempre sono state confermate negli episodi successivi.
Tra questi giochi ve ne è uno che invece le principali novità le ha viste confermate: Cristallo.
La prima differenza che lo distingue dagli episodi precedenti è lampante sin dall'inizio del gioco: la possibilità di scegliere il personaggio femminile.
Noi ci concentreremo, in questo paragrafo, su un'altra pesantissima novità legata ad uno dei "misteri" di Cristallo, novità che però non è nota a tutti i giocatori non giapponesi: il Pokémon Communication Center.
Che cos'è? Si tratta dello speciale Centro Pokémon di Fiordoropoli, che ha rappresentato il primo timido approccio della serie verso la comunicazione globale come la conosciamo oggi.



I giocatori giapponesi poterono, collegando il GBC via cavo ad un cellulare, comunicare ed effettuare scambi a distanza. Vennero organizzati anche eventi ufficiali, come la distribuzione della GS Ball che avrebbe sbloccato Celebi nel gioco.



L'accesso alla struttura nelle normali fasi di gioco è quindi possibile solo nella versione giapponese; come però spesso accade, i relativi dati sono presenti anche nelle versioni occidentali: le mappe sono presenti in tutte, mentre i dialoghi sono stati rimossi dalle versioni spagnola ed italiana.

Tra tali dialoghi ve ne è uno nelle Rovine d'Alfa che attira la nostra attenzione:

According to my research... Those mysterious patterns appeared when the POKéCOM CENTER was built. It must mean that radio waves have some sort of a link...
ed i "mysterious patterns" è chiaramente riferito agli Unown.

Gli Unown, proprio coloro che appaiono nell'intro insieme a Suicune. Ma perché vi appaiono? Cosa c'entrano?
Il loro legame con Suicune è ancora ignoto. I saggi che controllano l'accesso alla Torre di Latta di Amarantopoli (il Wise Trio) però ci avvertono che gli Unown cooperano col Pokémon Leggendario, nei modi che restano ancora ignoti.
E cosa c'entrano col PCC?

Tra i vari elementi inutilizzati nella versione finale vi è anche un title screen alternativo.


Con il simbolo di Suicune sullo sfondo, questo screen è importante per l'angolo in basso a destra: un Unown A che riceve/invia onde elettromagnetiche o, più probabilmente, onde radio. Notiamo anche come la forma di tale Unown ricordi quello di un'antenna, se non di una torre.
E Fiordoropoli, città che ospita il PCC, è anche rinomata per la presenza della Torre Radio.
Che gli Unown dovessero avere un ruolo di rilievo nella storia? Probabile, come si può anche dedurre dalla loro massiccia presenza nell'intro.
Probabilmente, a causa della scarsa diffusione dei cellulari (Cristallo è uscito in Giappone alla fine del 2000) e del fatto che i bambini difficilmente ne avrebbero avuto un massiccio accesso, l'idea è stata ridimensionata, mantenendo solo il PCC nella versione giapponese.

(3a Gen) La disputa Blaziken-Latias
Da un concept art risalente all'epoca di R/Z, emerge come probabilmente Blaziken e Latias dovevano presumibilmente essere lo stesso Pokémon, con le fattezze di entrambi:

(3a/4a Gen) Chimecho, Shellos e gli esadecimali
Nella 1a Generazione, osservando la lista degli index con la quale sono registrati i vari Pokémon, salta all'occhio come questi siano in un ordine "casuale", in quanto con l'ordine del Dex non c'entra proprio nulla. Infatti, essi sono stati introdotti man mano che venivano creati (ricordiamo che lo sviluppo di R/V è durato circa 5 anni).
Nelle Generazioni successive questo ordine casuale è andato sparendo. Ma osservando la 3a, notiamo come praticamente tutti i Pokémon (a parte qualche eccezione riguardo le linee evolutive) siano pressoché nell'ordine del Dex.
Chimecho, invece, appare come ultimo, essendo collocato dopo Deoxys.
Il che può voler dire varie cose: o che la sua introduzione è stata in forse fino all'ultimo, o inizialmente era designato per essere un leggendario, oppure ancora è stato prelevato dalle future introduzioni della 4a Gen., magari a discapito di Shellos, che invece era già pronto per la 3a.
Bulbapedia ha detto:
According to an interview in Nintendo Power, Shellos and Gastrodon were originally designed for Pokémon Ruby and Sapphire, but were not implemented in the final design.
Ricordiamo inoltre che la pre-evoluzione di Chimecho, Chingling, è stato infatti introdotto nella 4a.

(1a/5a Gen) Munna
Questa ipotesi sta in piedi solamente grazie alla tizia che, fuori dal Tunnelroccioso, sul P10, parlava di un Pokémon rosa a fiori. Ed ecco che, 14 anni e 4 Generazioni dopo, salta fuori il Munna.

Per la prima immagine si ringrazia -onthevoice-

(1a/5a Gen) La disputa Kabutops-Genesect
Dalle varie descrizioni del Dex, sappiamo che Kabutops visse circa 300 milioni di anni fa, e, come è facilmente intuibile, all'epoca doveva essere un temibile predatore.
Ad esempio, questa è la descrizione da Giallo:
È un perfetto nuotatore che taglia la preda con le sue falci e ne succhia il sangue.
mentre questa è presa da HG e SS:
In acqua raccoglie gli arti per diventare più compatto, agitando il guscio per nuotare veloce.
Con gli artigli affilati, questo antico Pokémon dilania la vittima e ne succhia i fluidi corporei.
Mentre per la conferma del periodo in cui visse basta leggere la descrizione di Kabuto:
Si ritiene che vivesse sulle spiagge 300 milioni di anni fa. È protetto da una conchiglia robusta.
Orbene, ora è interessante leggere la descrizione di Genesect, presa da Nero e Bianco:
300 milioni di anni fa era temuto come il più forte fra i cacciatori. È stato modificato dal Team Plasma.
Antico Pokémon coleottero modificato dal Team Plasma, che ne ha notevolmente potenziato il cannone sulla schiena.
Notiamo che il periodo corrisponde, e che la sua fama di cacciatore è rispettata in ambedue la descrizioni. Ora, supponendo che il Kabutops abbia lasciato l'acqua per stabilirsi sulla terraferma, così come ci conferma la descrizione di B/N:
Pokémon probabilmente giunto sulla terraferma perché le sue prede si erano adattate a vivere lì.
è possibile pensare che abbia quindi perso il tipo Acqua; una mutazione genetica da parte del Team Plasma può avere fatto il resto.
E per concludere, ecco una bella immagine che riassume il tutto (si ringrazia -ondevoice-)

(B/N) Ma il Percorso 10...?
-----ATTENZIONE!!! QUESTO PARAGRAFO SI FONDA SU BASI INCERTE----- (e alla fine si spiega il motivo, quindi fate voi
)
Come ben sappiamo, in B2/N2 il Percorso 10 è chiuso. Ma siamo sicuri dovesse essere proprio così?
Di certo, la scusa è stata buona per tirare su una nuova Via Vittoria (bella, tra l'altro). Ma, essendo B2/N2 programmato su B/N, molti elementi sono rimasti, ed il P10 non è da meno, sicuramente anche per un fattore di compatibilità (i Pokémon catturati in B/N nel P10 trasferiti in B2/N2).
E allora, perché scrivere sto paragrafo? Fino a qui è tutto normale, niente da segnalare. Ma.
Le differenze tra B2 e N2 sono più accentuate rispetto alle precedenti accoppiate dell'intera saga, e il P10 - che non ci doveva essere! - non fa distinzione.
Infatti, accedendovi con il Walk Through Walls (ecco, l'unica cosa buona che ha è scoprire certe cose), in N2 otteniamo questo: : il Percorso è stato completamente ricoperto da alberi. In B2, invece, i riferimenti al P10 sono rimasti, e dopo la sistemazione di alcuni tiles si ottiene ciò: , ovvero il Percorso nella sua quasi interezza, fino ai Portali delle Medaglie, comunque senza i Cartelli o Pokémon Selvatici.
Orbene, che anche il P10 fosse destinato ad essere uno degli elementi di differenza tra le due versioni? Uguale in B2, e più futuristico ed in linea con la vicina Boreduopoli in N2?


Nota: dove sono le basi incerte? Bulbapedia dice ciò:
Bulbapedia ha detto:
...Oddly enough, the state of Route 10 depends on which version is being played. If the area is accessed in Pokémon Black 2, the route itself has been replaced by trees. Whilst in Pokémon White 2, the route will appear exactly the way it did in the first games, although the original entrance to the badge check gates has been replaced with a rock...
ma questa differenza non è stata confermata dai tizi che hanno fatto i video (anche se, appunto, uno usa B2 e l'altro N2, non entrando in contrasto con la tesi qui sopra).
 

Xerlan

New Member
Utente
Iscritto dal:
5 Aprile 2018
Messaggi
26
Punteggio
1
Età
25
Quello di cui vi parlo ora è il topic cui sono più affezionato.
Cercare segreti, coincidenze, bug strani relativi alla saga è una delle cose che videoludicamente più mi appassiona.
Anni fa aprii questo thread per raccogliere quelle che andavo trovando. Vari utenti mi hanno aiutato, ed ora che siamo qui vorrei proseguire con voi.
Ed ora, ecco il topic, in tutto il suo splendore.

----------

Circa sei anni fa (o sette? Ormai manco ricordo), in preda alla confusione mattutina, dovuta ad una errata sveglia all'alba, al mal di testa assillante ed alla programmazione in assembler che mi accompagnava da giorni, ecco, appunto, una mattina di circa quattro anni fa c'ho pensato su, a sto topic. Ci sono troppe cose che là, a Kyoto/Tokyo, non ci dicono. E allora si aprì sto topic di supposizioni e prove, che saranno relative ai giochi Pokémon, di qualsiasi Generazione.

Questo topic fu aperto su GR nel 2011. Dato il mio arrivo qui, desidero condividere e discutere con voi tutti di queste teorie, e se possibile elaborarne ulteriori.
Il topic originale lo trovate qui.

Chi ha in mente altre robe che in sto topic ci andrebbero bene, beh, che le dicesse [cit.]



(R/V) Una pubblicazione travagliata fino all'ultimo
Lo sviluppo di Rosso/Verde, come noto, durò ben 5 anni, dal 1990 al 1995. In quei 5 anni, i GF dovettero affrontare non pochi problemi, tra i quali anche la mancanza di fondi per lo sviluppo del gioco, rilasciato poi il 27 febbraio 1996.
Ma! Il gioco era già pronto per il Natale del 1995, come testimonia questo volantino:

(R/V) Dovevano essere 190!

Qua c'è poco da fare, se non linkare.
There Were 190 Pokémon!

(R/V) La Città perduta (forse c'è più di quel che sembra)
E se ci fosse stata un'altra città?
Ci sono alcuni indizi che lo possono far pensare. Analizziamo ciò che si sa.
L'esadecimale 0B (11 in decimale), posizionato in memoria dopo Zafferanopoli e prima del Percorso 1, corrisponde ai dati di una mappa formattata, che viene però letta come "PALLET TOWN". Infatti, essendo una mappa "blank" (vuota), se richiamata restituisce la posizione (0,0) (ovvero l'angolo in alto a sinistra) e il nome della mappa 00 (ovvero Pallet Town).

La mappa è sì formattata, ma dispone di una flag che permette di volarvi attraverso Volo (ogni città ha la sua flag). Una volta volati lì, il gioco freeza.
Il fatto che la sua posizione in memoria è dopo Zafferanopoli (ultima città nell'ordine dei luoghi volabili) e prima del Percorso 1, indica che fosse effettivamente una città rimossa per qualche motivo.
C'è di più. Questa è la mappa prototipo di Pokémon R/V, risalente al 1990, ovvero ai primi momenti di programmazione dei giochi, tempi in cui il nome "Pocket Monsters" non esisteva ancora, ed il progetto era ancora chiamato "Capsule Monsters".
Da notare: il P18 entra in Fucsiapoli dall'alto (evvabbè, fottesega). Zafferanopoli è segnata con la lettera "T": doveva essere una città diversa dalle altre? Con qualche elemento che la rendesse così importante da segnarla con una lettera e non con dei numeri crescenti come le altre(a tal proposito, l'ordine nel codice delle città è identico a quello della mappa, con le mappe 1-10 Biancavilla-Altopiano blu in ordine e infine la mappa T Zafferanopoli)? Ciò potrebbe spiegare perché Zafferanopoli è l'ultima città nell'ordine interno.
Ma, più importantemente [cit.], c'è un qualcosa di troppo. Lì, sotto azzurropoli, a ovest di Aranciopoli: una città non collegata da Percorsi alle altre, segnata con la lettera "C". Ciò potrebbe spiegare il riferimento ad un Centro Pokémon non usato ed ad un Market non utilizzato, la cui lista di Strumenti in vendita è Mega Ball, Superpozione, Iperpozione, Cura Totale e Revitalizzante.
Come poteva essere raggiunta? Ipotesi azzardata: la Grotta Diglett. Dalla Mappa di Kanto, emerge come un paio di grotte sono realizzate in scala 1:1 con l'open world: il Tunnel Roccioso, ad esempio; e la Via Vittoria per pochi tiles non lo è. Ecco: provate a spostare la mappa della Grotta Diglett facendo combaciare l'ingresso di Aranciopoli. Se ne ottiene che l'uscita è leggermente ad ovest del P6, decisamente prima del lontano ingresso del P2, in una zona che combacia con quella della città "C".
Ma non è tuttoh! Abbiamo anche un indizio in più: nel gioco vi è una traccia musicale non utilizzata. Modificando il codice del gioco, è stato possibile ascoltarla:
[video=youtube;4wBsA5Bh4d0]
Sistemando i picchi, troppo elevati, il risultato è questo:
[video=youtube;GyoxWKZ6s8w]
Infine, velocizzando il tutto, otteniamo quella che potrebbe essere stata la traccia originale:
[video=youtube;gKMW7E8tbGU]
Come non pensare poi alla battaglia con Oak? Interamente programmata nel gioco, con una squadra di 5 Pokémon, tutti di Livello superiore al Campione della Lega, con un Oak che dispone dello starter che gli è rimasto, che sarebbe potuta avvenire proprio in quella città.

(R/V) Bullo Capopalestra vuole lottare!
Gennaro Bullo, lo sappiamo tutti, è un istituzione. Ciò che non sapevamo è che un suo simile avrebbe dovuto esserlo, in tutti i sensi.
A suggerircelo è tale SUPER_32X. E chi è sto tizio? La pagina twitter del suddetto ce lo dice: Ken Sugimori in persona.
Vediamo subito la serie di immagini incriminate.




Sì, questi sono gli schizzi originali dei Capipalestra di R/V. Li riconosciamo nelle stesse posizioni che avevano i loro sprite nei giochi (a parte Blaine... Il cui design originario è stato però ripreso nell'anime). E li riconosciamo tutti... No, non è vero. Il primo Capopalestra sarebbe dovuto essere un Bullo?
Ebbene sì, questi disegni originali ci suggeriscono ciò. Il Bullo è contraddistinto dal numero 1; plausibile, in fin dei conti la prima palestra che si incontra è quella di Smeraldopoli. Poi gli altri nell'ordine che conosciamo: Brock, Misty, Lt.Surge, Erika, Koga, Blaine...

E Sabrina?
Il disegno di Sabrina è il primo ad apparire, ma è anche l'unico senza un numero. Lecito è pensare che sia l'8.
E qui si apre un'ulteriore riflessione.
In questo stesso topic, il paragrafo che si trova nell'OP chiamato "La Città perduta" suggerisce come Zafferanopoli dovesse essere una città diversa dalle altre. E' l'ultima nella lista interna del gioco nonostante non la si visiti per ultima, la mappa prototipo la collocava in un modo particolare, forse era dove luogo della sfida con Oak, l'accesso alla città è unico nel suo genere... Location ideale per l'ultimo Capopalestra.
Ed inoltre, la Medaglia di tale Palestra è l'unica a non fornire un boost nelle stat o a sbloccare l'uso di MN.
Un attimo! Questa caratteristica è condivisa anche con la Medaglia Foglia. Quella di Smeraldopoli. Che avrebbe dovuto essere la prima. E invece è l'ultima. E, guarda caso, lo sprite di Giovanni ricorda molto quello del Bullo...
Quindi: il Bullo doveva essere il primo Capopalestra; esso è stato sostituito da Giovanni, diventando l'ultimo.
Sabrina doveva essere l'ultima Capopalestra nella Zafferanopoli parallela; la città poi è stata messa al pari con le altre, ed è diventata la sesta (o anche la quinta).

(R/V) Benvenuto al Pokémon Hotel!/nQui puoi riposarti e curare i tuoi Pokémon.
Il Centro Pokémon è tappa obbligata e luogo ben conosciuto e frequentato da ogni Allenatore. Offre svariati servizi, dei quali nelle Generazioni più recenti solo il Box è rimasto (oltre ovviamente alla cura dei Pokémon).
Nell'anime però vi è anche un altro elemento: i Centri Pokémon fungono anche da alberghi umani.
E ciò doveva essere vero anche per i giochi.


Questo è uno dei bozzetti di Sugimori, risalente alle fasi dello sviluppo di R/V. Raffigura la hall di un Centro Pokémon, o meglio, di un Albergo Pokémon. L'infermiera Joy non è presente, in quanto alla cura dei Pokémon avrebbe provveduto il loro Allenatore tramite un macchinario presumibilmente simile a quello che conosciamo, e che possiamo usare nei Laboratori Pokémon.


Questi Hotel erano già stati programmati nel gioco; o perlomeno, uno di essi è certamente stato programmato: si trova ad Azzurropoli e gli NPC al suo interno ne parlano proprio come si trattasse di un hotel. Quello a sinistra è l'interno, confrontato con l'interno di un Centro Pokémon a destra:

Vediamo come le posizioni del bancone, del divano, delle piante, dell'entrata siano le stesse, così come i tiles del pavimento.
Ma non solo...


Ebbene sì, nell'hotel è anche programmato un pc, che però risulta invisibile, seppure perfettamente consultabile in tutte le versioni del gioco (anche la nostrana). E' poi stato rimosso in Giallo.

Sorge dunque la domanda: Azzurropoli ha già un Centro Pokémon, perché dovrebbe avere avuto due luoghi dove poter curare?
La risposta potrebbe essere molto semplice: alberghi per tutti (i classici INN), convertiti in Centri Pokémon; ma ad Azzurropoli è stato pure spostato, dimenticandosi di quello originale.

Ma ora emerge un'altra domanda: perché passare dagli Hotel ai Centri Pokémon?
Un altro bozzetto ce lo spiega.


Slowbro vs Gastly. Là dietro, un allenatore con una frusta. Niente di strano, i Fantallenatori, i Rocket, i Rockers, i Domatori e perfino Sabrina hanno una frusta, negli sprites.
L'enorme differenza è che, in origine, avrebbero potuto usarla.

In un'intervista del 1997/98 comparsa sul sito Nintendo giapponese, Sugimori dice:
At one time, the protagonist would fight as well. But then we asked ourselves “If you can fight on your own, what’s the point of having Pokémon?”
Probabilmente, avendo rimosso questa feature anche il senso dell'hotel per umani è venuto meno, dando così il via alla conversione in Centri Pokémon.

(R/V) Surfing Rhydon
Rhydon è ufficialmente il primo Pokémon mai creato. Appare infatti in numerosissimi concept art di R/V, ed occupa il primo posto nella lista degli index della I Generazione.
Rhydon ha anche una peculiarità: essere l'unico Pokémon (insieme, per ovvie ragioni, alla sua evoluzione Rhyperior) ad apprendere Surf ed essere debole 4x all'Acqua.
Non è comunque il solo debole all'Acqua ad imparare Surf nella I Generazione. Tralasciando l'1x di Snorlax, che comunque non sorprende per il fatto di saper nuotare, la famiglia evolutiva di Dratini, che vive in acqua, e Mew, che apprende tutte le MT/MN esistenti ed è il progenitore di (quasi) ogni Pokémon, gli altri non-Acqua ad imparare Surf sono Kangaskhan, Nidoking, Lickitung e Nidoqueen, che nell'index order occupano rispettivamente le posizioni 2, 7, 11 e 16; insieme all'1 di Rhydon, è lecito affermare che questi Pokémon siano stati creati nelle fasi iniziali dello sviluppo.
Considerando che:
-negli oggetti droppati nella beta vi è uno strumento che permette di surfare (?????, index number 0x07), che si può giustificare o con l'assenza teorica della mossa Surf all'esterno della lotta o come uno strumento di debug
-l'unico Pokémon Acqua prima di Nidoqueen è Slowbro (posizione 8)
è teorizzabile che questi Pokémon siano stati utilizzati come debugger della mossa Surf all'esterno della lotta, e che poi abbiano mantenuto accesso alla MN nonostante il loro tipo sfavorevole.

(R/V) Quel burlone di Mew
Tutti noi, che abbiamo giocato a suo tempo a Rosso/Blu, sappiamo bene che il fulcro delle leggende metropolitane, fatte di glitch, amici gradassi e camioncini è stato Mew. Quella bestiolina rosa, che si dice essere il progenitore di ogni Pokémon, che degenera in Ditto (come si legge in un altro paragrafo), diciamocelo [cit.], è sempre stato un gran burlone. E il motivo di ciò va ricercato nella sua creazione, quel momento in cui possiamo dire che abbia ereditato questa sua capacità di prenderci in giro tutti.
Mew, infatti, come ci confermano Tzunekaz Ishihara e l'onnipresente Shigeki Morimoto, fu introdotto per scherzo:
Ishihara:
[...]Infine, ci fu anche la trovata di Mew, il Pokémon che Morimoto-san inventò quasi per scherzo...
[...]

Morimoto:
Inserimmo Mew proprio alla fine. La cartuccia era piena e non c'era spazio per molto altro. Poi le funzioni di debug che non dovevano essere incluse nella versione finale del gioco vennero eliminate e si creò un minuscolo spazio libero di 300 byte. Così pensammo che avremmo potuto inserirvi Mew. Quello che abbiamo fatto sarebbe impensabile ai giorni nostri!
[...]

Morimoto:
Già. Ma poi, a causa di un bug imprevisto, Mew finì col comparire in alcune partite. Sembrava tutto programmato, ma non era così. In breve, anche se causò tutta una serie di problemi, fortunatamente finì con l'avere un effetto positivo.
Che simpaticone! Un paio di appunti: dato che, come ben sappiamo, i Pokémon presenti in R/V dovevano essere 190, a causa della celebre incapacità dell'ottimizzazione del codice dei GF, il numero fu ridotto a 150. Poi, come detto sopra, Mew viene introdotto al posto dei programmi di debug, ma la scelta è rischiosa: una parte di codice non è testata! Ed infatti, l'effetto sono i numerosi bug rientranti nella categoria del "Mew glitch". Inoltre, dagli altri 39 posti rimasti "liberi" vengono generati 39 Missingno..

(1a Gen) Shokotan lesson #1: encounter rate insopportabile e rematch


Shoko Nakagawa, celebre volto del Pokémon Sunday/Smash!, mentre non parlava in modo molto ravvicinato con i suoi gatti, ha scritto un libro. Al di là di ciò che troviamo in esso, di cui potete vedere un piccolo riassunto dei contenuti a questo link, la parte che è interessante per il topic è l'intervista con Tzunekaz Ishihara:
Mr. Tsunekazu reveals that, during the debugging process of the original Red & Green, the game was set up so that you would have to battle a Trainer every time you walked past them regardless of whether or not you had already defeated them once before. Because of this, he said, it would take about an hour to pass through a simple four-screen forest because you would keep triggering Trainer battles. He also reveals that the wild pokemon encounter rate was so high that you'd go into battle every two steps and that because of this it would have literally taken players half a day just to get through a single cave. They decided to adjust things to a more reasonable level

(1a Gen) La disputa Butterfree-Venomoth
Ci se ne era già occupati in passato da ste parti di questo tema.
L'immagine qui di seguito ci viene in aiuto:



Che dire, le somiglianze sono evidenti. Metapod e Venomoth, oltre ad avere gli stessi occhi, sembrano anche condividere la stessa parte inferiore. Con Venonat e Butterfree, le somiglianze sono ancora più evidenti: colore, zampe anteriori, occhi, antenne.

(1a Gen) La disputa Cubone-'M-Kangaskhan

(1a Gen) Ditto vs Mew
Si ringrazia Smogon per l'idea.
Stesso colore (normale e Shiny), stesso peso, uso di Trasformazione e, di conseguenza, stessa capacità di usare tutte le mosse (anche se Mew può già).
Inoltre, a Villa Pokémon, sull'Isola Cannella, si possono trovare dei Ditto selvatici. Sempre lì troviamo dei libri che narrano di esperimenti su Mew. Che Ditto sia un Mew degenerato, o magari è l'anello mancante tra Mew e tutti gli altri Pokémon, o niente di tutto ciò?

(1a Gen) Gengar, l'ombra di Clefable
-Preso da Millennium-
Osservando i due artwork di Ken Sugimori (ma il giochino funziona anche con gli sprites dei giochi o con gli artwork dell’anime) notiamo che le sagome (e anche alcuni dettagli) di Clefable e Gengar sono molto simili:

- entrambi hanno un corpo ovale dal quale fuoriescono quattro zampe, un paio d’orecchi, un ciuffo, protuberanze sulla schiena e una coda;
- le zampe anteriori di Clefable e Gengar sono identiche;
- le zampe posteriori sono tozze in entrambi i Pokémon;
- le orecchie di entrambi sono lunghe e a punta;

Tuttavia, ci sono delle diversità tra i due: Clefable possiede una grande coda arricciolata (così come il suo ciuffo) ed un paio di protuberanze di un colore più scuro rispetto al suo colorito generale, che sembrerebbero essere delle ali. Gengar, al contrario, ha sia coda che ciuffo appuntiti, e sulla schieda ha una serie di spuntoni che fuoriescono dal suo corpo.

Torniamo ora alla nostra tesi: è possibile che ai tempi della Prima Generazione di Pokémon Gengar fosse inteso come l‘ombra dello stesso Clefable? In questo caso, le varie similitudini tra i due ci vengono in aiuto a sostegno della tesi, mentre le differenze non creano ostacoli: tante volte la nostra ombra distorce quelle che sono le forme reali, è plausibile quindi, che la coda, le ali e il ciuffo di Clefable si riflettano in modo impreciso nella sua ombra, facendoli sembrare degli spuntoni aguzzi.

Inoltre, se davvero Clefable e Gengar furono creati per essere delle controparti (Clefable rappresenta la luce, è ispirato ad un corpo celeste e si dice provenga dalla luna – Gengar rappresenta le tenebre, è uno spettro e vive nell’oscurità), non è difficile concepire la tecnica utilizzata per il loro art-concept: luce > bontà > tratti morbidi, delicati e colori chiari – oscurità > malvagità > tratti spigolosi, aggressivi e colori scuri. Questo spiegherebbe il perchè delle differenze tra i due Pokémon.
Anche i tipi dei due mostri in questione, evidenziano il fatto che i due rappresentino degli opposti: essendo Clefable di tipo Normale e Gengar di tipo Spettro, gli attacchi dell’uno sono completamente inefficaci sull’altro e viceversa; questo forse, potrebbe riflettere il fatto che sia impossibile colpire la propria ombra, e dall’altro lato, che sia impossibile che la nostra ombra possa farci del male.
Un altro elemento, per finire, che li mette in relazione è il fatto che entrambi siano lo stadio finale di un sistema evolutivo formato da tre Pokémon – tuttavia c’è da precisare che fino all’avvento di Cleffa nella Seconda Generazione, Clefable apparteneva ad un sistema di soli due Pokémon.

A rafforzare l’idea che Gengar sia l’ombra di Clefable, oltre a tutti gli indizi che abbiamo raccolto finora, è la specie dello stesso Pokémon Spettro: Gengar è infatti riconosciuto dal Pokédex come il Pokémon Ombra, e molte delle sue abilità naturali, coinvolgono il mondo delle tenebre; Gengar, infatti, può nascondersi nell’ombra di ogni essere vivente per cibarsi poi del suo calore.

(O/A) Alpha game e Beta Map
Forse non tutti sanno che una versione preliminare di Oro e Argento fu mostrata allo Spaceworld del '97. La programmazione del gioco era a buon punto, si parlava dell'80%. Ma nel marzo del '98, proprio il mese in cui i giochi dovevano uscire, il lavoro fatto fino a quel punto venne cancellato e ricominciato.
Quel che sappiamo della versione alpha di O/A èttuttoqqui: http://neogaf.net/forum/showthread.php?t=387024 e nel link che c'è nelle prime righe del testo di neogaf.
O/A uscirono dunque nel novembre del '99, solamente un anno e 8 mesi dopo la cancellazione del progetto precedente. Di quell'arco di tempo, chiaramente, sappiamo poco, ma comunque a sufficienza per avanzare qualche ipotesi concreta.
Analizzando il codice del gioco, emerge che la Zona Safari era programmata. Ma va bè, non è questo il punto.
Di maggiore importanza sono le varie beta map delle città, che trovate qui e qui. Esse sono state ricostruite partendo da dei resti di mappe sovrascritte/parzialmente eliminate presenti ancora nel codice.
Prima di commentarle, analizziamo un altro punto, che tornerà utile dopo. Nella versione finale del gioco, ad Olivinopoli una ragazza ci parla della Farmacia di Fiorlisopoli. Ebbene, esiste una mappa inutilizzata, sempre ad Olivinopoli, dove vi è la stessa ragazza che ci dice ciò:

"When my Pokémon got sick, the pharmacist in Ecruteak made some medicine for me."
La Farmacia di cui parla è ad Amarantopoli, non Fiorlisopoli. Ed infatti, sembra che le ultime due città programmate siano state proprio Olivinopoli e, ancor più tardi, Fiorlisopoli. A riprova di ciò, vi è il fatto che l'ottava Palestra avrebbe dovuto essere situata al Lago d'Ira (rimasto un luogo volabile). Inoltre, dalla beta di Olivinopoli vediamo come non ci sia il Porto, bensì un collegamento forse via terra, o comunque un collegamento che ricorda quello di un Percorso. E ancora, dalla beta di Fiordoropoli notiamo come, a sinistra della Torre Radio, vi sia un collegamento verso un altro Percorso. E' quindi lecito pensare che da Fiordoropoli vi fosse accesso alle Isole Vorticose, e da lì ad Olivinopoli.
Fiorlisopoli doveva invece trovarsi tra Azalina (senza Palestra) e Fiordoropoli. Poi, a seguito dello spostamento di Fiorlisopoli dove sappiamo che è, il suo posto è stato preso da Azalina, e della vecchia Azalina è rimasto solo il Centro Pokémon prima della Grotta di Mezzo.
Un altro fattore di interesse è il Supertreno. Sembra infatti che la "rotta" che avrebbe dovuto seguire fosse diversa da quella che conosciamo. Infatti, osservando la beta di Amarantopoli, vediamo che la città è attraversata dalle rotaie del treno.
Bisogna dire che alcuni sostengono che Ebanopoli e Amarantopoli siano state scambiate di posto: è quindi ipotizzabile una deviazione verso Nord del treno. Ma il fatto che la città in alto a destra dovesse avere solo due uscite, una Ovest e una Sud, fa si che Ebanopoli andasse già bene dove è ora.
E' invece da considerare l'ipotesi che le città scambiate di posto siano state Violapoli ed Amarantopoli, ovvero le uniche con uscite a Ovest, Est e Sud. In questo modo, anche la rotta del Supertreno apparirebbe più plausibile, e non entrerebbe in conflitto con le ipotesi precedenti. Inoltre, ciò si accorderebbe col fatto che Zafferanopoli, punto di arrivo del Supertreno, si trova alla stessa altezza della Violapoli che conosciamo.

Ed ecco quindi le mappe: prima quella di Johto come la conosciamo, poi quella di Johto come, forse, avrebbe dovuto essere.

(C) Il ruolo degli Unown
Ogni gioco della serie principale ha portato svariate novità, che però non sempre sono state confermate negli episodi successivi.
Tra questi giochi ve ne è uno che invece le principali novità le ha viste confermate: Cristallo.
La prima differenza che lo distingue dagli episodi precedenti è lampante sin dall'inizio del gioco: la possibilità di scegliere il personaggio femminile.
Noi ci concentreremo, in questo paragrafo, su un'altra pesantissima novità legata ad uno dei "misteri" di Cristallo, novità che però non è nota a tutti i giocatori non giapponesi: il Pokémon Communication Center.
Che cos'è? Si tratta dello speciale Centro Pokémon di Fiordoropoli, che ha rappresentato il primo timido approccio della serie verso la comunicazione globale come la conosciamo oggi.



I giocatori giapponesi poterono, collegando il GBC via cavo ad un cellulare, comunicare ed effettuare scambi a distanza. Vennero organizzati anche eventi ufficiali, come la distribuzione della GS Ball che avrebbe sbloccato Celebi nel gioco.



L'accesso alla struttura nelle normali fasi di gioco è quindi possibile solo nella versione giapponese; come però spesso accade, i relativi dati sono presenti anche nelle versioni occidentali: le mappe sono presenti in tutte, mentre i dialoghi sono stati rimossi dalle versioni spagnola ed italiana.

Tra tali dialoghi ve ne è uno nelle Rovine d'Alfa che attira la nostra attenzione:

According to my research... Those mysterious patterns appeared when the POKéCOM CENTER was built. It must mean that radio waves have some sort of a link...
ed i "mysterious patterns" è chiaramente riferito agli Unown.

Gli Unown, proprio coloro che appaiono nell'intro insieme a Suicune. Ma perché vi appaiono? Cosa c'entrano?
Il loro legame con Suicune è ancora ignoto. I saggi che controllano l'accesso alla Torre di Latta di Amarantopoli (il Wise Trio) però ci avvertono che gli Unown cooperano col Pokémon Leggendario, nei modi che restano ancora ignoti.
E cosa c'entrano col PCC?

Tra i vari elementi inutilizzati nella versione finale vi è anche un title screen alternativo.


Con il simbolo di Suicune sullo sfondo, questo screen è importante per l'angolo in basso a destra: un Unown A che riceve/invia onde elettromagnetiche o, più probabilmente, onde radio. Notiamo anche come la forma di tale Unown ricordi quello di un'antenna, se non di una torre.
E Fiordoropoli, città che ospita il PCC, è anche rinomata per la presenza della Torre Radio.
Che gli Unown dovessero avere un ruolo di rilievo nella storia? Probabile, come si può anche dedurre dalla loro massiccia presenza nell'intro.
Probabilmente, a causa della scarsa diffusione dei cellulari (Cristallo è uscito in Giappone alla fine del 2000) e del fatto che i bambini difficilmente ne avrebbero avuto un massiccio accesso, l'idea è stata ridimensionata, mantenendo solo il PCC nella versione giapponese.

(3a Gen) La disputa Blaziken-Latias
Da un concept art risalente all'epoca di R/Z, emerge come probabilmente Blaziken e Latias dovevano presumibilmente essere lo stesso Pokémon, con le fattezze di entrambi:

(3a/4a Gen) Chimecho, Shellos e gli esadecimali
Nella 1a Generazione, osservando la lista degli index con la quale sono registrati i vari Pokémon, salta all'occhio come questi siano in un ordine "casuale", in quanto con l'ordine del Dex non c'entra proprio nulla. Infatti, essi sono stati introdotti man mano che venivano creati (ricordiamo che lo sviluppo di R/V è durato circa 5 anni).
Nelle Generazioni successive questo ordine casuale è andato sparendo. Ma osservando la 3a, notiamo come praticamente tutti i Pokémon (a parte qualche eccezione riguardo le linee evolutive) siano pressoché nell'ordine del Dex.
Chimecho, invece, appare come ultimo, essendo collocato dopo Deoxys.
Il che può voler dire varie cose: o che la sua introduzione è stata in forse fino all'ultimo, o inizialmente era designato per essere un leggendario, oppure ancora è stato prelevato dalle future introduzioni della 4a Gen., magari a discapito di Shellos, che invece era già pronto per la 3a.
Bulbapedia ha detto:
According to an interview in Nintendo Power, Shellos and Gastrodon were originally designed for Pokémon Ruby and Sapphire, but were not implemented in the final design.
Ricordiamo inoltre che la pre-evoluzione di Chimecho, Chingling, è stato infatti introdotto nella 4a.

(1a/5a Gen) Munna
Questa ipotesi sta in piedi solamente grazie alla tizia che, fuori dal Tunnelroccioso, sul P10, parlava di un Pokémon rosa a fiori. Ed ecco che, 14 anni e 4 Generazioni dopo, salta fuori il Munna.

Per la prima immagine si ringrazia -onthevoice-

(1a/5a Gen) La disputa Kabutops-Genesect
Dalle varie descrizioni del Dex, sappiamo che Kabutops visse circa 300 milioni di anni fa, e, come è facilmente intuibile, all'epoca doveva essere un temibile predatore.
Ad esempio, questa è la descrizione da Giallo:
È un perfetto nuotatore che taglia la preda con le sue falci e ne succhia il sangue.
mentre questa è presa da HG e SS:
In acqua raccoglie gli arti per diventare più compatto, agitando il guscio per nuotare veloce.
Con gli artigli affilati, questo antico Pokémon dilania la vittima e ne succhia i fluidi corporei.
Mentre per la conferma del periodo in cui visse basta leggere la descrizione di Kabuto:
Si ritiene che vivesse sulle spiagge 300 milioni di anni fa. È protetto da una conchiglia robusta.
Orbene, ora è interessante leggere la descrizione di Genesect, presa da Nero e Bianco:
300 milioni di anni fa era temuto come il più forte fra i cacciatori. È stato modificato dal Team Plasma.
Antico Pokémon coleottero modificato dal Team Plasma, che ne ha notevolmente potenziato il cannone sulla schiena.
Notiamo che il periodo corrisponde, e che la sua fama di cacciatore è rispettata in ambedue la descrizioni. Ora, supponendo che il Kabutops abbia lasciato l'acqua per stabilirsi sulla terraferma, così come ci conferma la descrizione di B/N:
Pokémon probabilmente giunto sulla terraferma perché le sue prede si erano adattate a vivere lì.
è possibile pensare che abbia quindi perso il tipo Acqua; una mutazione genetica da parte del Team Plasma può avere fatto il resto.
E per concludere, ecco una bella immagine che riassume il tutto (si ringrazia -ondevoice-)

(B/N) Ma il Percorso 10...?
-----ATTENZIONE!!! QUESTO PARAGRAFO SI FONDA SU BASI INCERTE----- (e alla fine si spiega il motivo, quindi fate voi
)
Come ben sappiamo, in B2/N2 il Percorso 10 è chiuso. Ma siamo sicuri dovesse essere proprio così?
Di certo, la scusa è stata buona per tirare su una nuova Via Vittoria (bella, tra l'altro). Ma, essendo B2/N2 programmato su B/N, molti elementi sono rimasti, ed il P10 non è da meno, sicuramente anche per un fattore di compatibilità (i Pokémon catturati in B/N nel P10 trasferiti in B2/N2).
E allora, perché scrivere sto paragrafo? Fino a qui è tutto normale, niente da segnalare. Ma.
Le differenze tra B2 e N2 sono più accentuate rispetto alle precedenti accoppiate dell'intera saga, e il P10 - che non ci doveva essere! - non fa distinzione.
Infatti, accedendovi con il Walk Through Walls (ecco, l'unica cosa buona che ha è scoprire certe cose), in N2 otteniamo questo: : il Percorso è stato completamente ricoperto da alberi. In B2, invece, i riferimenti al P10 sono rimasti, e dopo la sistemazione di alcuni tiles si ottiene ciò: , ovvero il Percorso nella sua quasi interezza, fino ai Portali delle Medaglie, comunque senza i Cartelli o Pokémon Selvatici.
Orbene, che anche il P10 fosse destinato ad essere uno degli elementi di differenza tra le due versioni? Uguale in B2, e più futuristico ed in linea con la vicina Boreduopoli in N2?


Nota: dove sono le basi incerte? Bulbapedia dice ciò:
Bulbapedia ha detto:
...Oddly enough, the state of Route 10 depends on which version is being played. If the area is accessed in Pokémon Black 2, the route itself has been replaced by trees. Whilst in Pokémon White 2, the route will appear exactly the way it did in the first games, although the original entrance to the badge check gates has been replaced with a rock...
ma questa differenza non è stata confermata dai tizi che hanno fatto i video (anche se, appunto, uno usa B2 e l'altro N2, non entrando in contrasto con la tesi qui sopra).
Queste curiosità sul mondo dei Pokémon mi hanno fatto sempre impazzire (nel senso buono del termine), mi porta alla mente quando all'età di 11/12 anni compravo dei giornali su cui erano riportati tutti i segreti dei vari titoli.
Spero che la lista si amplii perché trovo sempre interessante leggerne riguardo questa fantastica saga

Inviato dal mio P008 utilizzando Tapatalk
 

PMF-Nike

G&M
Staff Forum
Supervisore
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
254
Punteggio
18
A volte ritornano.
I bozzetti originali di molti Pokémon sono giunti sono a noi. Alcuni raffigurano specie note ma con design differente (Lapras, ad esempio), altri invece sono stati scartati.
È proprio tra questi dobbiamo andare ad aggiungere nuove voci.
In Giappone un manga sulla vita di Tajiri mostra 4 bestie "nuove".



Nello specifico, nell'immagine essi sono:
- numero 56, Diaa ("Deer", cervo);
- numero 62, Kurokki (da "Crocky", coccodrillo);
- numero 67, Kakutasu ("cactus");
- numero 68, Jaggu.

Molto interessante notare inoltre come l'ordine dei Pokémon dell'immagine non sia casuale, ma corrispondente all'indice interno del gioco (come il 59 di Diglett o il 65 di Venonat). Questa immagine proviene dunque da una fase non preliminare dello sviluppo, in quanto questo ordine rispecchia l'esatto ordine di programmazione delle bestie, e quelle che vediamo erano già dotate di uno sprite.
Altrettanto interessante vedere come agli indici corrispondenti alle 4 bestie in questione nella versione finale dei giochi troviamo Missingno.; quindi rientrano tra i 39 Pokémon rimossi e mancanti per il famoso totale di 190 (vedere l'op per i dettagli).
 
Ultima modifica:

AnérCasval

Tell me God are you punishing me?
Utente
Iscritto dal:
1 Aprile 2018
Messaggi
2.575
Punteggio
48
Età
32
Località
Abel City
Codice Amico Switch
2474-9942-7014
Codice Amico 3DS
3007-9349-0709
Bella PMF!!! Adoro ste chicche!!
 

PMF-Nike

G&M
Staff Forum
Supervisore
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
254
Punteggio
18
Signore, signori, Pokémon.

Siamo di fronte ad una delle più grandi e belle giornate per i segreti della storia del Pokémon.
Oggi, 31 maggio, è stata leakata l'alpha di Pokémon 2, ovvero la demo dello Spaceworld 1997.

Vi lascio un link, poi scriverò la sezione dell'OP più bella che questo topic abbia mai visto.

The Space World 1997 demo for Pokemon Gold has leaked online
 

Blasto

Oh.
Staff Forum
Webmaster
Amministratore
Iscritto dal:
31 Marzo 2018
Messaggi
1.654
Punteggio
48
Età
26
Codice Amico Switch
Chiedi in privato.
Codice Amico 3DS
1478-6165-2928
Alcuni pokémon rimasti inediti sono bellissimi!
E c'è persino il prototipo di Leafeon!
 

PMF-Nike

G&M
Staff Forum
Supervisore
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
254
Punteggio
18
Alcuni pokémon rimasti inediti sono bellissimi!
E c'è persino il prototipo di Leafeon!
Non solo, c'è Blissey, i baby Pokémon e altri di aspetto diverso, Lickilicky, Tangrowth, Ambipom, Samurott, la coda di Slowbro...

 

PMF-Nike

G&M
Staff Forum
Supervisore
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
254
Punteggio
18
Dei 100 che dovevano essere introdotti, il numero di quelli legati a Pokémon della prima generazione è spaventosamente vicino a 39.
Quelli che mancavano per i famosi 190.
 

Nkc90

Member
Utente
Iscritto dal:
5 Aprile 2018
Messaggi
206
Punteggio
18
Waaa alcuni sono spettacolari! Super-super interessante!!
Per quanto riguarda gli starter però sono felicissimo che alla fine abbiamo avuto Totodile e Cindaquil a posto di questi. :asd:
 

Xerlan

New Member
Utente
Iscritto dal:
5 Aprile 2018
Messaggi
26
Punteggio
1
Età
25
Mi pare di aver letto online che su reddit qualcuno sia riuscito a rendere giocabile la rom beta da cui hanno preso questi sprite,confermate?

Inviato dal mio F5121 utilizzando Tapatalk
 

PMF-Nike

G&M
Staff Forum
Supervisore
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
254
Punteggio
18
Mi pare di aver letto online che su reddit qualcuno sia riuscito a rendere giocabile la rom beta da cui hanno preso questi sprite,confermate?

Inviato dal mio F5121 utilizzando Tapatalk
La demo è già giocabile.
Dal data mining della demo stanno provando a ricomporre il gioco intero. Non dico "completo" perché non lo era, essendo all'80% dello sviluppo all'epoca.
 

PMF-Nike

G&M
Staff Forum
Supervisore
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
254
Punteggio
18
E poi scopri che la tua città preferita di Diamante/Perla, Canalipoli, doveva stare in Oro/Argento, tanto che la sua musica è il remix dei titoli di coda dei suddetti giochi.
Sta uscendo il mondo da quella demo, il mondo.
 

AnérCasval

Tell me God are you punishing me?
Utente
Iscritto dal:
1 Aprile 2018
Messaggi
2.575
Punteggio
48
Età
32
Località
Abel City
Codice Amico Switch
2474-9942-7014
Codice Amico 3DS
3007-9349-0709
Sto thread è spettacolare, dovrebbero farci un libro su tutte le curiosità dei pokémon
 

Blasto

Oh.
Staff Forum
Webmaster
Amministratore
Iscritto dal:
31 Marzo 2018
Messaggi
1.654
Punteggio
48
Età
26
Codice Amico Switch
Chiedi in privato.
Codice Amico 3DS
1478-6165-2928
Un video della demo in cui mostrano il pokédex, l'intro, le lotte pokémon e il prototipo di Borgo Foglianova

E poi scopri che la tua città preferita di Diamante/Perla, Canalipoli, doveva stare in Oro/Argento, tanto che la sua musica è il remix dei titoli di coda dei suddetti giochi.

Più che altro sembra un remix tra i credits di rubino-zaffiro-smeraldo e diamante-perla-platino :unsure:
 

iSamurai

He Who Comes With the Dawn
Staff Forum
Tecnico
Iscritto dal:
31 Marzo 2018
Messaggi
714
Punteggio
16
Età
26
Località
Treviso
Ma... Manca il mistero più misterioso di sempre

:asd:
 

arkady18

ViceWebmaster
Staff Forum
ViceWebmaster
Amministratore
Iscritto dal:
31 Marzo 2018
Messaggi
2.197
Punteggio
63
Codice Amico Switch
5612-9557-9596
Top