Serie TV Twin Peaks

Watashi

Member
Utente
Iscritto dal:
13 Aprile 2018
Messaggi
74
Punteggio
6


Twin Peaks è la mia serie TV preferita nonchè quella che ritengo la migliore in assoluto per tanti motivi.
Un'opera capace di rivoluzionare completamente la serialità televisiva sia negli anni '90 sia lo scorso anno con il return/terza stagione raggiungendo, specialmente con quest'ultima, dei picchi autoriali e artistici incredibili visto che Lynch ha avuto modo di dare sfogo a tutta la sua creatività arrivando così a quello che, forse, ritengo il punto più alto della sua carriera.
Insomma, mi auguro che ci sia qualcuno in questo forum che l'abbia vista e con cui parlarne di conseguenza anche perché, grazie alla natura e alla struttura stessa della terza stagione, non mancano certo le cose di cui parlare.
 

Choa-chan

New Member
Utente
Iscritto dal:
3 Aprile 2018
Messaggi
8
Punteggio
1
Pensavo giusto di iniziarla a breve la terza. Casomai lascerò qualche commento man mano che vedo gli episodi. (y)
 

Hellrider

Member
Utente
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
111
Punteggio
16
Età
33
Località
Firenze
per far le cose seriamente ho rivisto la prima stagione e tra un po' inizio la seconda, per poi guardare meglio la terza stagione.

L'avevo vista in tempi immemori a pezzi, ma non mi ricordavo nulla se non qualche citazione dei Simpson.
:sisi:
 

Nahuel84

Videogiocatore Gourmet
Utente
Iscritto dal:
2 Aprile 2018
Messaggi
586
Punteggio
16
Età
35
Località
Dublino
Hai usato il termine giusto, è soprattutto un'esperienza incredibile.

Il sito non lo conosco però sembra molto interessante, lo visiterò sicuramente :)
C'e un mega spiegone sulla puntata8 e sul finale davvero MOLTO interessanti, roba che da solo non ci sarei mai arrivato neanche a pensarle....la ragazza che scrive e' un genio secondo me e scrive da dio!
 

ilProfessore

Member
Utente
Iscritto dal:
29 Aprile 2018
Messaggi
70
Punteggio
6
Sapete se TP3 uscirà in digitale/bluray?
Non ho potuto vederla e vorrei recuperarla
 

andreverts

Member
Utente
Iscritto dal:
29 Aprile 2018
Messaggi
69
Punteggio
6
Rivedrò per la terza volta questo "film di 18 parti" non appena mi arriverà il cofanetto blu-ray.

Nel frattempo, consiglio una lettura del libro di M. Frost 'Twin Peaks: Il Dossier Finale', quantomeno per acquisire un paio di punti fermi relativi alla chiave interpretativa da utilizzare:

Albert lo definisce un 'casino multidimensionale'.
Laura Palmer non è mai morta, è semplicemente scomparsa, Cooper è quindi riuscito a salvarla e ha riscritto la realtà.
Inoltre, viene anche confermato che la bambina del 1956 è Sarah Palmer.

Poi, come piace a D. Lynch, ognuno è libero di provare a carpire il proprio significato dalle sue opere.
 

Watashi

Member
Utente
Iscritto dal:
13 Aprile 2018
Messaggi
74
Punteggio
6
Rivedrò per la terza volta questo "film di 18 parti" non appena mi arriverà il cofanetto blu-ray.

Nel frattempo, consiglio una lettura del libro di M. Frost 'Twin Peaks: Il Dossier Finale', quantomeno per acquisire un paio di punti fermi relativi alla chiave interpretativa da utilizzare:

Albert lo definisce un 'casino multidimensionale'.
Laura Palmer non è mai morta, è semplicemente scomparsa, Cooper è quindi riuscito a salvarla e ha riscritto la realtà.
Inoltre, viene anche confermato che la bambina del 1956 è Sarah Palmer.

Poi, come piace a D. Lynch, ognuno è libero di provare a carpire il proprio significato dalle sue opere.
Sicuramente tutta la serie si svolge su più piani che però, imho, fanno tutti parte del sogno continuo di Laura oppure il sogno stesso è una delle dimensioni a cui si può accedere dalla red room. Nella seconda ipotesi, però, non riesco ad inquadrare bene il passaggio di Cooper e Diane da una dimensione all'altra nell'ultimo episodio. Forse loro erano nel sogno e poi sono passati alla realtà riscritta? In quel caso, chi è il sognatore? Cosa ci facevano dentro ad un sogno?
 

andreverts

Member
Utente
Iscritto dal:
29 Aprile 2018
Messaggi
69
Punteggio
6
Tralasciando teorie/interpretazioni, ci sono delle circostanze che non troveranno mai una risposta concreta e plausibile, anche perché sono convinto che neanche Lynch stesso ce l'abbia.
Lui esprime la propria visione attraverso figure astratte e crede fermamente nel mantenere i significati su questo piano.

Detto ciò,
i sogni sono 'dimensioni', ma (seguendo la traccia di Frost) mi orienterei più sull'idea delle realtà parallele.
Lo stesso blog di Hastings - magistralmente ricostruito - è zeppo di ricerche (probabilmente studiate dagli autori) in tal senso.

The Search For The Zone
 

Watashi

Member
Utente
Iscritto dal:
13 Aprile 2018
Messaggi
74
Punteggio
6
Tralasciando teorie/interpretazioni, ci sono delle circostanze che non troveranno mai una risposta concreta e plausibile, anche perché sono convinto che neanche Lynch stesso ce l'abbia.
Lui esprime la propria visione attraverso figure astratte e crede fermamente nel mantenere i significati su questo piano.
Sicuramente, però personalmente mi diverto nel cercare di trovare più soluzioni possibili, lol.
 
Top